17 dic 2016

Immobile: "Voglio diventare l'idolo della Nord".

Come prendersi la Lazio in 16 presenze. Chiedere a Ciro Immobile, 9 gol e 1 assist fin qui. L’attaccante che mancava ai biancocelesti c’è, ha dato le sue risposte in campo e non solo. Ai taccuini di Sportweek, Ciro si è confessato: "Mister Inzaghi mi ha coccolato fin dal primo momento, ha detto che mi voleva a tutti i costi, mi ha messo al centro del progetto”. Bello rilanciarsi dopo due non ottime avventure all’estero, ma non sono tutti brutti ricordi: "Ho rivisto alcuni ex compagni e sono stati affettuosi con me. Di nuovo lontano? Un giorno magari ma ora ho la Lazio, sto bene e non cambierò. Non sono buono solo per la Serie A. Se fosse così allora non dovrei far bene in Nazionale. A 26 anni per me è un momento decisivo, ho deciso di abbassare la testa e lavorare duro”. Poi chiosa finale su Lotito e i tifosi: "Col presidente si parla bene, dispiace per la contestazione. Spero di poter essere diventato l’idolo della Curva, non era facile sostituire uno come Miro Klose”.

Nessun commento: