19 mar 2016

Pioli rischia l'esonero, Mihajlovic cerca l'Europa: Milan vs Lazio probabili formazioni e statistiche.


Il Milan ospita una Lazio fresca di sconfitta, uscita con le ossa distrutte dalla sfida interna contro lo Sparta Praga. Eliminazione che ha evidenziato tutte le lacune dei biancocelesti, già emerse in diverse occasione nell’arco della stagione. Sulla carta pare essere un'occasione che potrebbe sorridere ai rossoneri, ma con la squadra di Mihajlovic si sa che previsioni o pronistici possano rivelarsi aleatori. Il Milan stesso, oltretutto, non sta vivendo una situazione facile dentro e fuori dal campo, con palesi problematiche a trovare la rete e creare occasioni nelle ultime partite, oltre alle continue dichiarazioni al fulmicotone del presidente Berlusconi nei confronti di Sinisa Mihajlovic.

Statistiche

Sia Milan che Lazio hanno segnato nelle ultime cinque partite in cui si sono affrontate in Serie A.
I rossoneri si sono imposti per 3-1 nella sfida d’andata – è dal 2009 che non mettono insieme due successi consecutivi contro la Lazio.
L’ultima vittoria biancoceleste in casa del Milan è datata settembre 1989 – da allora, i rossoneri hanno un bilancio di 15 vittorie e 10 pareggi a San Siro contro la Lazio.
Il Milan ha mancato l’appuntamento con il gol una sola volta nelle ultime 19 sfide casalinghe con la Lazio in campionato (0-0 nel febbraio 2011).
Milan a secco di gol nelle ultime due giornate: i rossoneri non restano senza segnare per tre gare di fila in Serie A dal novembre 2001.
I rossoneri non hanno subito più di un gol in nessuna delle ultime 11 gare interne di campionato (sei i gol incassati nel parziale).
La Lazio non perde da sette trasferte di fila in Serie A, ma ha pareggiato tutte le ultime cinque gare esterne – non ha mai ottenuto sei pareggi consecutivi fuori casa nel massimo campionato.
La Lazio è la squadra con più cross in questo campionato (834, inclusi i corner), ma nessuna ha segnato meno dei biancocelesti con traversoni dalle fasce (due reti).
Marco Parolo ha segnato quattro gol contro il Milan in campionato, frutto di due delle sue tre doppiette: a nessuna formazione ha realizzato più reti in Serie A.
Carlos Bacca non segna da quattro gare di campionato – inoltre, in questi ultimi quattro match non ha mai centrato lo specchio della porta coi propri tiri.

Pre-tattica

Qui Milan - Modulo 4-4-2  
Ancora senza Kucka, oltre al lungodegente Rodrigo Ely e allo sfortunato Niang. Confermato il 4-4-2; Donnarumma torna tra i pali dopo la botta alla testa subita contro il Chievo, in difesa non cambia nulla con Alex e Alessio Romagnoli che giocano al centro, sugli esterni invece Abate e Antonelli rimangono preferiti rispetto a De Sciglio, che in questa stagione ha trovato meno spazio rispetto al passato. A sostituire Kucka a centrocampo dovrebbe essere nuovamente Bertolacci; intanto è tornato a disposizione Montolivo, e questa è una buona notizia per Mihajlovic perchè se non altro non deve operare troppi cambi nel settore nevralgico anche se il capitano rimane in ballottaggio con Andrea Poli (le sue condizioni fisiche non sono ancora al top). Honda e Bonaventura non hanno valide alternative per le corsie; potrebbe giocare Boateng, che però ha altre caratteristiche e non darebbe quell’apporto di qualità sull’esterno che invece è fondamentale per la manovra del Milan. Dunque dentro i soliti; Bacca è confermato davanti ma ha bisogno di ritrovare un gol che sembra aver perso, al suo fianco sembrano essere esauriti i bonus per Balotelli che dunque si dovrebbe accomodare in panchina al fianco di Luiz Adriano, lasciando spazio in campo a Menez che potrebbe essere l’arma in più per il finale di stagione.

Qui Lazio - Modulo 4-3-3  
La Lazio continua ad avere tanti problemi di formazione; Pioli ha ritrovato Gentiletti e dovrebbe poter disporre di Konki, che andrà a giocare come terzino destro (Patric è pronto qualora il francese non ce la dovesse fare). A sinistra ballottaggio tra Lulic e Braafheid, che ha giocato l’ultima giornata e non era disponibile in Europa League (non essendo stato inserito nella lista UEFA); centrocampo a tre nel quale Lucas Biglia continua a essere il regista designato, resta insostituibile anche Parolo mentre dall’altra parte, in assenza di Milinkovic-Savic che sarebbe stato il titolare, uno tra Cataldi e Onazi sarà in campo a giostrare da mezzala sinistra. Il reparto d’attacco rimane comunque un rebus, perchè sono tanti i giocatori che lanciano la loro candidatura: quasi sicuramente ci sarà Candreva come esterno destro, dall’altra parte del campo il grande favorito è Keita Balde Diao mentre resta da capire chi giocherà come prima punta. Difficile che possa essere Klose; Pioli a questo punto potrebbe rilanciare un Filip Djordjevic offuscato in questa stagione, oppure puntare sulla voglia di rivalsa dell’ex Matri, che nel suo breve passaggio (ritorno) al Milan ha lasciato in dote un solo gol.

Probabili formazioni

MILAN (4-4-2): 99 G. Donnarumma; 20 Abate, 33 Alex, 13 A. Romagnoli, 31 Antonelli; 10 Honda, 91 Bertolacci, 18 Montolivo, 28 Bonaventura; 70 Bacca, 7 Menez
A disposizione: 32 Abbiati, 1 Diego Lopez, 96 Calabria, 25 S. Simic, 17 C. Zapata, 5 Mexès, 2 De Sciglio, 16 A. Poli, 4 José Mauri, 72 K.P. Boateng, 9 Luiz Adriano, 45 Balotelli
Allenatore: Sinisa Mihajlovic
Squalificati: -
 Indisponibili: Rodrigo Ely, Kucka, Niang

LAZIO (4-3-3): 22 Marchetti; 29 Konko, 13 Bisevac, 33 Mauricio, 19 Lulic; 16 Parolo, 20 Lucas Biglia, 32 Cataldi; 87 Candreva, 17 Matri, 14 Keita B.
A disposizione: 99 E. Berisha, 55 Guerrieri, 4 Patric, 18 Gentiletti, 2 Hoedt, 5 Braafheid, 23 Onazi, 7 R. Morrison, 6 S. Mauri, 10 Felipe Anderson, 9 F. Djordjevic, 11 Klose
Allenatore: Stefano Pioli
Squalificati: -
Indisponibili: Basta, De Vrij, Radu, Milinkovic-Savic, Kishna

Nessun commento: