16 mag 2015

Il cammino di Santiago... Gentiletti. Sampdoria 0 Lazio 1.


Sampdoria 0 Lazio 1

Nel secondo anticipo della 36esima e terzultima giornata di campionato la Lazio espugna il Marassi e si porta temporaneamente al secondo posto in classifica. La ruota gira e così quello stadio che aveva visto cadere e soffrire Santiago Gentiletti nel mese di settembre, lo ritrova e lo vede trionfare.
E' tornato dopo un lungo infortunio su quell'erba che lo aveva visto abbandonare il campo quasi in lacrime. Santiago Gentiletti, l'uomo in più del reparto difensivo e questa sera anche offensivo. 
La sensazione è che se avessimo avuto lui e De Vrij dall'inizio della stagione le cose sarebbero andate diversamente, forse con qualche gol subito in meno e qualche punto in più. Poco importa, stasera Santiago è tornato ed ha lasciato il segno.
Una partita dai ritmi frenetici, la prima frazione è un continuo correre da una porta all'altra con i due portieri impegnatissimi e lucidi più che mai. Viviano e Berisha si sfidano a colpi di parate decisive salvando i pali dai tiri di Eto'o, Soriano e Muriel da una parte e Candreva, Felipe Anderson e Klose dall'altra. Match corretto, pochi ammoniti e tanta qualità. La sfida è aperta a qualsiasi risultato e nella bolgia del Marassi le squadre danno vita ad una partita  di alto livello. Eto'o e Parolo si divorano due occasioni nitide. Poi Romagnoli neutralizza un guizzo di Anderson, le squadre si allungano e alla mezz'ora i blucerchiati si divorano il gol dell'1-0 con Obiang che tutto solo davanti la porta sguarnita spara alto. 
Si va negli spogliatoi sul parziale di 0-0. Al 3° minuto della ripresa tocca ad Eto'o sbagliare un clamoroso gol: lanciato in contropiede da Soriano è incapace di centrare la porta. 
Il gol così lo trova la squadra di Pioli, che su calcio d'angolo vede la palla essere sfiorata dalla testa di Ciani e il ginocchio decisivo di Gentiletti. Nulla può il camerunense che si immola per intercettarla. 0-1. La Sampdoria cerca subito di trovare il pareggio ma la stanchezza delle energie spese nel primo tempo si fanno sentire ed entrambe le squadre pressano meno e rifiatano di più. Bene per la Lazio che ne approfitta per addormentare il match. Alla mezz'ora la Lazio potrebbe raddoppiare e poi triplicare grazie a due contropiedi micidiali ma spreca entrambe le occasioni. Finisce 1-0 per i biancocelesti che tornano a casa con un secondo posto riconquistato in attesa di Roma-Udinese e il morale finalmente ritrovato.

Nessun commento: