07 dic 2014

Parma 1 Lazio 2. Mauri e Anderson per la rincorsa all'Europa.

Parma 1 Lazio 2
 La 14° giornata di serie A vede di fronte Parma e Lazio, due squadre con due storie ben diverse. 
La prima, con l'acqua alla gola, alla ricerca di punti preziosi per riprendere fiato, la seconda, altalenante e imprevedibile, capace di grandi prestazioni ma anche di cali di concetrazione notevoli.
Al Tardini la Lazio ha un solo obiettivo, mirare e segnare. I biancocelesti dopo le sconfitte di Empoli e Juventus e il pari contro il Chievo non possono perdere altro terreno, la corsa all'Europa è piena di insidie. Il Parma potrebbe rappresentare una di queste. 
Pioli schiera Mauri, Anderson e Djordjevic in avanti, le scelte sono azzeccate perchè Felipe ha voglia di rivalsa, dopo il gol segnato in coppa Italia vuole continuità. Il match è di quelli ostici e bloccati, il Parma fa la partita, la Lazio ha un atteggiamento attendista, pronta a ripartire con la velocità di Felipe Anderson. 
Al 4° minuto i biancocelesti potrebbero già portarsi in vantaggio grazie ad una splendida punizione di Biglia che però si stampa sulla traversa. Pochi minuti dopo, assist di Cassano e rete di Gobbi, posizione regolare ma il guardalinee ferma per fuorigioco. 
Saranno accese le polemiche a fine primo tempo. La Lazio va a sprazzi, il Parma è più concreto ma i passaggi il più delle volte si trasformano in errori. Traversa anche per i padroni di casa, questa volta con Costa. Quando tutto sembra portare ad un primo tempo senza infamia e senza lode, il Parma con Palladino trova il guizzo vincente, colpo di testa e Marchetti battuto. 1-0. Passano solo due minuti e la Lazio trova il pareggio, Biglia colpisce di testa morbido verso la porta, Mauri vola più in alto di tutti e fa 1-1. 
Nella ripresa è più Lazio che Parma, Biglia e Mauri migliori in campo ma non è da meno Felipe Anderson, bene la difesa. La Lazio perde Braafheid: il primo responso parla di distorsione con sospetta lesione del collaterale. Dentro Cana, che fa 100 presenze in biancoceleste. 
Al quarto d'ora i ragazzi di Pioli mettono la freccia e sorpassano i gialloblu, corsara la prima squadra della Capitale che approfitta di una svista di Iacobucci: il portiere dà un pallone difficile da gestire a Gobbi, Djordjevic lo intercetta e serve in mezzo per Anderson che con il piatto sinistro segna il suo primo gol in serie A. Il 2-1 piega le gambe al Parma, che non riesce più ad impensierire Marchetti e incassa l'ennesima sconfitta di una stagione fin qui maledetta.
Bene la Lazio che sale a quota 23 punti. 

Nessun commento: