09 nov 2014

Lazio senza benzina. Empoli 2 Lazio 1.


 Empoli 2 Lazio 1

Una Lazio spenta e senza energia quella vista in campo questo pomeriggio. Era il salto di qualità quello che tutti si aspettavano, una conferma del suo momento di forma, una passo avanti verso il secondo posto. E invece i biancocelesti sprecano le poche occasioni avute e si perdono in un bicchiere d'acqua. L'Empoli di Sarri è ben messo in campo, Pioli capisce troppo tardi il momento di difficoltà della squadra e l'occasione di salire al terzo posto in solitaria, sfuma. 
Dopo le ultime tre sconfitte consecutive l'Empoli sorride: la squadra di Sarri sale a 10 punti in classifica, allontanandosi di 2 lunghezze dalla zona retrocessione. I biancocelesti, invece, interrompono una striscia di cinque vittorie e sei risultati utili consecutivi. Mancano l'aggancio alla Sampdoria e restano a 19 punti in classifica, quarti in attesa del risultato del Napoli. Nel primo quarto d'ora di gioco si creano le occasioni più importanti del primo tempo, da una parte Parolo e dall'altra Maccarone. Ma la Lazio è senza benzina, lo si capisce dalle lente ripartenze e dalla poca vivacità. Djordjevic è isolato, Candreva non brilla e Mauri è fermo sulle gambe. Calma piatta, Pioli incita i suoi ma il primo tempo termina a reti inviolate. Succede tutto nella ripresa quando la Lazio resta a guardare i toscani giocare a pallone.
Al 7° l'Empoli passa in vantaggio con Barba e, quattro minuti dopo, raddoppia con Maccarone. 
"Sveglia Lazio", urla Pioli dalla panchina, e allora ecco che al 21° Djordjevic, su assist di Candreva, sigla la sesta rete stagionale accorciando le distanze. L'Empoli però resiste ai tentativi della Lazio, che non riesce a completare la rimonta e resta a mani vuote dopo 6 risultati utili consecutivi. La corsa europea della Lazio si ferma ai box.

Nessun commento: