29 ott 2014

Hellas Verona vs Lazio probabili formazioni e statistiche.


Pioli cerca la sua quinta vittoria consecutiva in un campo difficile come quello di Verona. La Lazio è carica, la voglia di trionfare è tanta. A quota 15 punti, nelle zone alte della classifica è facile perdere la testa ma non la squadra di Pioli. E' compatta, lucida e coraggiosa. Ma è la corazzata veronese di Mandorlini la rosa da battere per fare bottino pieno. Una squadra ostica appena qualche punto più sotto, decimo posto e 11 punti. Sarà un posticipo da vivere e soffrire dal primo all'ultimo minuto.


Statistiche

Questa sarà la 39ª sfida di Serie A tra Verona e Lazio: finora 11 le vittorie dei veneti, 12 quelle dei biancocelesti. Il risultato più frequente è però il pareggio, verificatosi 15 volte. Entrambe le squadre sono andate a segno nelle ultime cinque occasioni in cui si sono incrociate nella massima serie: 32 il bottino di reti in queste partite, una media di 6.4 a gara. Il Verona ha vinto tutte le ultime quattro sfide casalinghe in campionato con la Lazio, subendo solo due reti. L’ultimo successo dei biancocelesti al Bentegodi contro l’Hellas risale all’ottobre 1991.
Il Verona ha perso tre delle ultime quattro partite giocate in campionato: in mezzo, la vittoria per 1-0 sul Cagliari. La Lazio viene da quattro successi consecutivi: non accadeva ai biancocelesti in Serie A da gennaio 2013. I gialloblu non hanno mai ripetuto lo stesso risultato per due gare di fila negli ultimi 13 match di campionato giocati davanti al proprio pubblico – sconfitta col Milan nella partita più recente. Due successi (senza gol al passivo) per la Lazio nelle ultime due trasferte: i capitolini non vincono tre gare di fila fuori casa nello stesso campionato dall’ottobre 2011.
Luca Toni ha trovato otto reti contro la Lazio in A (inclusa una doppietta in gialloblu nella passata stagione) – solo contro il Parma (nove) ha realizzato più gol nella massima serie. Lucas Biglia ha segnato contro il Verona al Bentegodi il suo primo gol in Serie A, nella sfida del 22 dicembre scorso al Bentegodi terminata 4-1 per i veneti.

Pre-tattica  

Qui Verona - Modulo (4-3-3) 
Andrea Mandorlini e il Verona si preparano a ricevere la Lazio dovendo rinunciare agli infortunati Obbadi, Sala, Rodríguez e Marques. Nel 4-3-3 del tecnico ravennate ci sono ancora alcuni ballottaggi in corso: in difesa Martić si gioca il posto di terzino destro con Sørensen; a centrocampo Campanharo è in lieve vantaggio su Ionita per il ruolo di mezz’ala destra, mentre in attacco Nico López, Juanito Gómez e Boško Janković lotteranno fino all’ultimo momento per le due maglie ai lati di Luca Toni.


Qui Lazio - Modulo (4-3-3)
Biancocelesti in campo oggi a Formello: in gruppo Candreva, Lulic e Biglia ieri a riposo. Mauri, Cana e Konko fuori dalla lista dei convocati. Nella mattinata controlli medici per Berisha e Parolo, ma niente di preoccupante e saranno regolarmente convocati. Proseguono infine i recuperi di Keita e Basta dai rispettivi infortuni, ma contro il Verona Mister Pioli confermerà ancora Cavanda sulla fascia destra di difesa. 

Probabili formazioni 

Hellas Verona (4-3-3): D. A. Rafael; Martić, Moras, Márquez, Agostini; Campanharo, Tachtsidis, Hallfreðsson; Nico López, Toni, Juanito Gómez.  All. Mandorlini.
A Disp: Benussi, Gollini, Gonzalez Ale., Brivio, Sorensen, Luna, Valoti, Ionita, Christodoulopoulos, Jankovic, Saviola, Nenè.
Squalificati: -
Indisponibili: Obbadi, Sala, Rodriguez Gu, Marques.

Lazio (4-3-3): Marchetti; Cavanda, De Vrij, Ciani, Radu; Parolo, Onazi, Biglia, Lulić; Candreva, Djordjevic. All. Pioli.
A Disp: Berisha, Braafheid, Novaretti, Pereirinha, Gonzalez Alv., Ledesma, Felipe Anderson, Ederson, Klose. 
Squalificati: -
Indisponibili: Basta, Keita Balde, Gentiletti, Cana, Konko, Mauri. 

Nessun commento: