17 lug 2014

Astori e De Vrij, la telenovela infinita.

Mai Assemblea di Lega fu più azzeccata. Oggi a Milano i club di Serie A si ritroveranno per tracciare linee guida per il prossimo futuro, stringere e formare nuove alleanze, fare la conta tra pro e contro Tavecchio (candidato alla carica di presidente federale). Ci saranno presidenti e patron, non mancheranno Claudio Lotito e Tommaso Giulini. E potrà mancare allora l'occasione di parlare di Davide Astori? No, affatto. Il numero uno sardo è preparato, Lotito oggi partirà alla carica. E rivendicherà il sì del giocatore, virtualmente messo in tasca dopo il summit con gli agenti. Accordo da 1,3 milioni più bonus: se fosse per lo staff del centrale rossoblù, la trattativa sarebbe già chiusa. "Siamo a buon punto, non dipende da me", si è fatto sfuggire lo stesso Astori ai tifosi laziali che gli fanno la corte nel ritiro di Sappada. Ma convincere il Cagliari non è certo un dettaglio. Giulini tiene il punto, chiede sempre 9 milioni. La Lazio proverà a salire dall'iniziale offerta di 6 milioni, sperando che le pretesi si abbassino: l'obiettivo è chiudere a 7 milioni. O magari inserire una contropartita tecnica: a Zeman piace molto Luca Crecco, ideale per il suo 4-3-3, che ancora non ha chiuso il suo passaggio alla Ternana. La Lazio vuole fare in fretta, prima di imbattersi in sgradite sorprese. Come per esempio l'inserimento della Juventus, ora che sulla panchina bianconera siede l'ex allenatore di Astori, quel Massimiliano Allegri corteggiato da Lotito prima dell'elezione di Pioli

DE VRIJ E GLI ALTRI - Se da Davide Astori si passa a Stefan De Vrij, la situazione non cambia. La Lazio vanta l'assenso del nazionale olandese, ma la distanza tra offerta e richiesta del Feyenoord rimane incolmata. Ancor più ora che il centrale classe '92 è stato eletto miglior difensore del Mondiale e il club di Rotterdam ha incassato parecchi soldini dalle cessioni di Pellè e Martins Indi (poco meno di 20 milioni complessivi). Serve un rilancio sostanziale, anche più dei 7 milioni ipotizzati. Le alternative si chiamano al momento Lucas Mendes dell’Olympique Marsiglia, Gabriel Paletta del Parma, Slobodan Rajkovic dell’Amburgo e Gaston Silva del Defensor Sporting. Ma non sono i primi obiettivi: Astori e De Vrij rimangono in cima alla lista dei desideri.

fonte: lalaziosiamonoi

Nessun commento: