07 mag 2014

Reja (quasi) riconfermato, si cerca un difensore e una mezz'ala.

Si prepara già la nuova stagione in casa Lazio: con o senza Europa la dirigenza pianifica le nuove mosse per la Lazio che verrà. Ripartire dal 4-3-3, è questa la strada indicata da Reja, che, presumibilmente, guiderà ancora la corazzata biancoceleste. Archiviato l’acquisto di Filip Djordjevic, ingaggiato a parametro zero, e il quasi imminente riscatto di Candreva dall’ Udinese, il ds Tare conosce già gli obiettivi da raggiungere: un difensore ed una mezz’ala. Se hai in rosa due esterni come Keita e lo stesso Candreva che ti permettono di giocare con le tre punte, è alquanto logico muoversi in questa direzione, con tre centrocampisti, adatti al ruolo, che agiscono alle loro spalle. Un po’, dunque, coloro che sono mancati alla Lazio in questa stagione, perché gli otto gol presi in casa dalle dirette avversarie europee non sono pochi, e la difesa, punto fermo delle scorse stagioni, oggi fa risultare pochissime certezze. Discorso simile per la mezz’ala, le partite contro Torino e Verona hanno evidenziato molteplici lacune dal punto di vista strutturale, esaltando le caratteristiche dei centrocampisti avversari arrivati, addirittura, a trovare la via del gol. In organico in questo momento la Lazio può vantare giocatori come Biglia e Ledesma, che però agiscono come mediani in cabina di regia, Onazi è principalmente un cursore, Gonzalez vista la stagione tribolata non può considerarsi una certezza e i due giovani come Minala e Cataldi devono esser lasciati crescere senza ulteriori pressioni. Ci vuole un investimento importante dunque - come riporta l’edizione odierna de Il Corriere dello Sport - un giocatore che con le sue prestazioni regali il salto di qualità alla squadra e che possa imporsi a centrocampo con la sua caratura. Non sono da escludere le prestazioni che,comunque sia, possono garantire due giocatori come Mauri ed Ederson. Il primo, età a parte, sembra voler continuare ad essere il punto fermo della Lazio del futuro. Dopo l’esperienza negativa che lo ha portato all’ allontamento dal campo, vuole una doverosa rivincità e aspetta una chiamata per il rinnovo contrattuale. Discorso diverso per Ederson: il centrocampista brasiliano in due anni, causa molteplici infortuni, ha totalizzato un minutaggio piuttosto basso, cosa che di certo non soddisfa tifosi e società. Investire in modo ragionato ed in quei punti che hanno deficitato la Lazio in questa stagione: è questo l’obiettivo.

Nessun commento: