25 mag 2014

Lazio-Stefan De Vrij, l'accordo c'è.


La Lazio è a un passo da Stefan De Vrij, ma l’Udinese mette fretta a Lotito per Candreva. Tradotto in soldoni siamo a circa 17/18 milioni di euro da sborsare nei prossimi giorni. Quasi dieci in tutto per rilevare la metà del cartellino dell’esterno dai friulani, poco più di sette milioni per acquistare l’olandese dal Feyenoord. Tutto si deciderà a breve. La pressione sale, il cerchio si stringe e i giochi si cominciano a fare. E la squadra del futuro inizia a prendere forma. Almeno questo è quello che si aspettano i tifosi, sempre più delusi dalla stagione appena conclusa.

ALL’OLIMPICO DI NASCOSTO
Dopo Filip Djordjevic, la Lazio vuole chiudere pure per de Vrij. Il secondo colpo e, possibilmente, prima che il difensore raggiunga il Brasile per partecipare ai mondiali. Sul giocatore ci sono tante squadre, ma lui pare essersi deciso ad arrivare nella capitale. Talmente convinto che il 5 maggio era sugli spalti dell’Olimpico a vedere Lazio-Verona. Una partita con tanti gol, ma dove la formazione di Reja non è che abbia offerto una gran prestazione. Eppure, Stefan è uscito dallo stadio semivuoto colpito e ancora più contento di venire alla Lazio. Di sicuro una bella sfida per un giovane di ventidue anni che sabato scorso ha avuto un gran riconoscimento in nazionale, visto che van Persie, prima di uscire per la sostituzione, ha fatto trenta metri di campo per consegnargli la fascia di capitano.

LA TRATTATIVA
E’ un’operazione vicino alla conclusione. Nonostante le smentite, l’affare tra Lotito e il Feyenoord sarebbe a una fase cruciale. Dopo averlo seguito per mesi, da un paio di settimane i dirigenti di Formello hanno deciso di affondare e provare a chiudere i negoziati. In silenzio, la trattativa con il club olandese va avanti da una quindicina di giorni. Giovedì scorso, il diesse Tare e il segretario generale Calveri sono volati a Rotterdam per incontrare il Feyenoord, con Lotito costantemente collegato. Un blitz che, pare aver colpito nel segno, anche perché l’offerta della Lazio, dopo diversi tentativi andati a vuoto, è arrivata a 7,5 milioni di euro. Una proposta molto vicina alle richieste degli olandesi che per cedere de Vrij erano partiti da nove-dieci milioni. Ora si starebbe discutendo sulle modalità di pagamento con il patron che, inizialmente, voleva pagare in tre rate, mentre gli olandesi in un’unica soluzione. Anche qui però sembra che si stia trovando una soluzione.

TUTTI E SUBITO
Dall’entusiasmo per de Vrij all’incredibile pressione e attesa per Antonio Candreva. L’accordo con l’Udinese c’è da tempo, circa 10 milioni di euro, ma non è mai ratificato e messo nero su bianco. Lotito, si sa, non è presidente facile, ma entro due giorni dovrà sistemare ogni cosa per evitare le buste. Dal Friuli Giampaolo Pozzo spaventa un po’ Lotito: «Candreva? Non dipende solo da noi, lui e Cuadrado (in comproprietà con la Fiorentina) sono elementi importanti e molto richiesti, non hanno mai nascosto di avere grandi ambizioni e certamente non pensano di tornare a Udine. Aspetteremo alla finestra e vedremo cosa succederà, purtroppo il vizietto del calcio è quello di chiudere sempre le cose all’ultimo minuto». Ci sono tante squadre che vorrebbero Candreva, due su tutte, Juventus e Atletico Madrid, ma Lotito ha promesso che lo riscatterà. E così farà, anche se il giocatore chiederà un adeguamento di contratto. E il campo e soprattutto i numeri dicono che, probabilmente, se l’è meritato.


fonte: il messaggero 

Nessun commento: