29 mag 2014

La gestione Lotito lascia poco spazio ai sogni.

Già la gestione lascia ben poco spazio ai sogni. E nell’ultimo bilancio trimestrale alla voce «rapporti con parti correlate», vengono citate ben cinque società con cui il club è in affari, tutte riconducibili al suo presidente. Dalla mensa all'impresa di pulizie.
La Lazio paga e Claudio Lotito incassa "Cragnotti caccia Lotito", hanno intonato lo scorso 12 maggio allo stadio Olimpico i tifosi della Lazio al passaggio di Sergio Cragnotti sotto la curva Nord, durante la festa per il quarantesimo anniversario del primo scudetto biancoceleste. L’attuale presidente Claudio Lotito, in realtà, ha ripulito la società dai debiti lasciati dall’antico patron, che aspetta il giudizio di appello sulla condanna a nove anni per il crac Cirio. Il rapporto di Lotito con i supporters è però ai minimi storici, per una gestione che lascia poco spazio ai sogni. Sta di fatto che, per il proprietario, la Lazio non è solo una questione sportiva. Nell’ultimo bilancio trimestrale del club, alla voce «rapporti con parti correlate», vengono citate cinque società con cui la Lazio è in affari, tutte riconducibili a Lotito. Nell’elenco ci sono i costi sostenuti nel trimestre gennaio-marzo 2014 per i servizi di vigilanza della Roma Union Security (310 mila euro) e l’assegno da 320 mila euro staccato alla Gasoltermica Laurentina, che si occupa della manutenzione del centro sportivo di Formello. Al conto si aggiungono poi 240 mila euro pagati alla Omnia Service per il servizio di mensa e i 3,30 milioni versati alla Lazio Snam Sud, l’impresa di pulizie fondata da Lotito nel 1987. Altri 360 mila euro, infine, sono finiti nelle casse della Salernitana, la squadra campana acquistata dal numero uno della Lazio col suocero Gianni Mezzaroma, «per l’utilizzo di diritti commerciali e pubblicitari» legati a un non meglio precisato «obiettivo d’impiego e valorizzazione del patrimonio sportivo soprattutto del settore giovanile». Nel bilancio si sottolinea che tutte le transazioni «sono state perfezionate a condizioni di mercato». Niente di irregolare, dunque. Resta il fatto che la Lazio è un bel cliente per Lotito. Che alle gare d’appalto sembra preferire le partite di calcio. 

fonte: l'Espresso

Nessun commento: