11 gen 2014

Vola basso la Lazio di Reja. Bologna 0 Lazio 0.


Bologna 0 Lazio 0

La Lazio scende in campo a Bologna con un atteggiamento deludente e snervante. Dopo la buona prestazione contro l'Inter sicuramente ci aspettavamo una Lazio arrembante, invece si è dimostrata una squadra solida in difesa ma con poche idee. La mentalità è quella del perdente, di quelle che dovendo solo salvarci, un punto contro i rossoblu va più che bene. Male Lazio, male. Ragionamento sbagliato, contro un Bologna così insipido come si può non osare di più? Eppure Reja in settimana aveva caricato i suoi, sperando di sfatare il tabù trasferta e augurandosi di vedere una Lazio agguerrita. Mancano le soluzioni in attacco da solo Klose non può sempre fare reparto e regalarci un gol, stasera ne sbaglia uno clamoroso su assist di Candreva e poi più nulla. Basterebbe un facile tap-in per garantire i tre punti ai romani ma il tedesco spara alto sopra la traversa. Servono due giocatori, uno in difesa e uno in attacco. Giocatori caro Lotito, non flop.
Bene Keita entrato al posto di uno spento Felipe Anderson. Felipe non ha ancora capito il calcio italiano e fa fatica ad entrare in partita. Insomma la Lazio vola basso, non morde le caviglie degli avversari, i padroni di casa non giocano certo un calcio migliore e la partita si trasforma in un allenamento. Partitaccia allo Stadio Renato Dall'Ara. Bene Biava e Dias in difesa, senza energie Hernanes; ormai solo l'ombra del giocatore di un tempo. Per lui solo due gol in questa stagione nel mese di settembre contro Udinese e Catania. Il Bologna nella ripresa sembra averne di più ma la Lazio non si lascia sorprendere. Groviglio di maglie e gambe a centrocampo e gioco lento.
Finisce a reti inviolate e con una certezza per quanto riguarda la squadra di Reja : serve una scossa e al più presto.
Sale a quota 24 punti in classifica (4 nella mini gestione Reja).

Nessun commento: