30 dic 2013

Lazio, Reja-bis: tutte le novità a partire dal modulo e dal vice Bollini.

E' oggi il primo giorno della nuova avventura di Edy Reja sulla panchina della Lazio. Archiviata l'era Vladimir Petkovic, l'allenatore goriziano dovrebbe apportare diverse novità a questa squadra. A cominciare dal modulo: Reja potrebbe schierare la difesa a tre con un 3-5-1-1, oppure affidarsi al 4-2-3-1. Alberto Bollini, tecnico della Primavera campione d'Italia, sarà il vice voluto personalmente dal goriziano, mentre dello staff al seguito di Petkovic resteranno il match analyst Jesse Fioranelli e lo storico allenatore dei portieri Adalberto Grigioni; via, tra gli altri, il mental coach Sandro Corapi, chiamato a Formello in più di un'occasione nell'ultimo anno e mezzo anche se mai integrato a tempo pieno.

CONTRATTO E TITOLARI - Il contratto di Reja durerà sino al 30 giugno 2015, ma già dal prossimo giugno potrebbe lasciare la panchina – il favorito per il nuovo corso, ad oggi, è Murat Yakin del Basilea – e occupare una scrivania in società. E i calciatori? Di quelli attualmente in rosa verranno rispolverati i senatori, con Biava-Dias coppia titolare di difesa, e Hernanes nuovamente trequartista alle spalle dell'unica punta Klose. I giovani Keita, Felipe Anderson e Perea dovranno lavorare sodo per trovare spazio.
 
MERCATO - A gennaio Reja potrebbe vedere arrivare a Formello due sue vecchie conoscenze: Paolo Cannavaro e German Denis. Li ha allenati a Napoli e ne conosce le qualità. Da non sottovalutare la questione Klose: il tedesco ha espresso in passato il desiderio di partire a gennaio, e potrebbe tornare al Kaiserslautern, squadra tedesca che lo ha lanciato – anche se, ad oggi, si tratta solo di indiscrezioni. In caso di addio all'ex Bayern Monaco, sarebbe pronto l'assalto a Diego Milito.

1 commento:

Riva Emanuele ha detto...

Buon e Felice 2014.
Un saluto.