02 dic 2013

Lazio che disastro! Senza gioco, senza anima. Lazio 2 Napoli 4.

Che disastro la Lazio di Petkovic, senza gioco e senza anima. E' carente in tutti i reparti ma soprattutto manca di stimoli. Lotito ha le sue colpe dovrebbe dimettersi e far felice il popolo, Tare non è da meno, ma anche Petkovic non è esente dall'andamento scadente della squadra. Non ha modulo la Lazio di Vladimir e non ha voglia di giocare. Rincorre pareggi e incassa sconfitte. E' una brutta Lazio quella che incontra il peggior Napoli degli ultimi tempi. Ma la quadratura della squadra di Benitez fa si che a tornare con tre punti in tasca siano proprio loro. Higuain, autorete di Berahmi, Pandev, Higuain e poi Keita e Callejon, sei reti, putroppo la maggior parte nella porta di Marchetti. 
Grande impegno di Perea ancora acerbo e bello spunto di Keita, queste le uniche note positive per i biancocelesti, che non si possono accontentare delle baby aquile, manca lo scheletro a questa squadra. Manca la qualità in difesa, la lucidità di Marchetti, la fantasia di Hernanes e i gol di Candreva e Klose. Manca tutto, insomma, alla Lazio di questa sera ma soprattutto di questa stagione. Dopo il fischio finale e l'umiliazione subita, i giocatori chiedono per l'ennesima volta scusa, sotto la Nord, alla tifoseria ma non basta più. Serve rigenerare l'ambiente partendo dalla società. Nessuna vittoria in nove giornate è un chiaro segnale di necessità di cambiamento.

Nessun commento: