26 nov 2013

Petkovic è stanco! E si sentono sirene Svizzere.

Petkovic agli sgoccioli. Chi lo conosce lo descrive stanco, schiacciato dal peso di un ambiente in ebollizione. Un malcontento ben radicato che porterebbe a risvolti clamorosi. Secondo indiscrezioni raccolte in Esclusiva dalla redazione de Lalaziosiamonoi.it, il tecnico starebbe pensando a un'ipotesi-choc: dire addio alla Lazio durante la sosta natalizia con sei mesi d'anticipo sulla scadenza naturale del contratto, staccare la spina fino a giugno e poi cominciare la nuova avventura sulla panchina della Svizzera con l'obiettivo di portare Lichtsteiner e compagni agli Europei di Francia 2016. Lasciare con stile, per non rovinare un rapporto che era iniziato sotto i migliori auspici e aveva raggiunto il suo apice con il trionfo nel derby di Coppa Italia. Questo sarebbe l'intento dell'allenatore. Per farlo è necessario vincere le gare restanti da qui a Natale e lasciare la squadra a ridosso della zona Europa e con in mano il pass per i sedicesimi di Europa League. Questo lo scenario che si starebbe delineando. Petkovic vorrebbe andare via da vincitore, farsi ricordare dal pubblico come uno degli allenatore più importanti, capace di regalare alla Lazio un trofeo di portata storica e di consolidarla come una realtà sul piano europeo. Se l'ipotesi dovesse diventare realtà? Allora bisognerebbe pensare a un sostituto e i nomi che circolano sono sempre gli stessi: da Reja a Bollini. Con un occhio alle sorprese. Come Petkovic un anno e mezzo fa.

Nessun commento: