27 ott 2013

La Lazio ritrova il suo leader e la vittoria. Lazio 2 Cagliari 0.

Lazio 2 Cagliari 0

Lazio vs Cagliari termina 2-0 grazie all'ingresso in campo di Re Miro Klose. Petkovic è salvo e le aquile tornano alla vittoria dopo tre turni di astinenza. Primo tempo equilibrato, ma poi i padroni di casa hanno avuto la meglio. La serata inizia con le scuse dei giocatori biancocelesti ai propri tifosi durante il riscaldamento. Tregua. Applausi e la Lazio può giocare disivolta. Il primo tempo è difficile, la Lazio non è ben messa in campo mentre i sardi sembrano solidi e organizzati al meglio. Non cercano un pareggio, Ibarbo e Sau creano non poche difficoltà ai difensori laziali. Ma è la Lazio ad avere la prima vera occasione: affondo sulla sinistra di Felipe Anderson che passa in mezzo a due giocatori e serve Ederson al centro dell’area. Il numero 10 prova la conclusione ma viene murato da Astori in scivolata. Ci vuole il 12° per vedere la prima azione del Cagliari: lancio in profondità di Conti per Sau che stoppa a seguire, portandosi il pallone sulla destra e da posizione defilata all’interno dell’area prova il diagonale. Conclusione debole che Marchetti blocca a terra. E' il solito Candreva a lottare per sbloccare la partita, dirige i suoi e parte in contropiede alla ricerca del guizzo vincente. Il numero 87 non molla un centimetro di campo: dal vertice destro dell’area prova un diagonale indirizzato sul secondo palo, pallone che esce di poco a lato, due minuti più tardi, al 16° punizione dalla destra di Candreva scodellata in mezzo per Novaretti: l’argentino viene anticipato tempestivamente dalla retroguardia rossoblu.
Petkovic non sembra soddisfatto del modulo e cerca di cambiare a partita in corso, prima sposta Candreva sulla fascia opposta poi avvicina Ederson a Perea ma il risultato, a fine primo tempo, resta inchiodato sullo 0-0. Fischi ai propri beniamini da parte della Nord. La tregua sembra precaria come la panchina del mister. Al rientro dagli spogliatoi la Lazio cambia volto o meglio cambia giocatori. Dentro Klose per Ederson e Ciani per l'infortunato Novaretti. Basta poco ad un campione per cambiare la partita: cross sulla fascia di Candreva e Klose fa gol. Colpo di testa e la Lazio è avanti. Il Cagliari è stordito e al 54° Klose si guadagna il tiro dal dischetto, dopo che Pisano aveva colpito il pallone con la mano sinistra in scivolata, ingenuo in questa occasione il terzino cagliaritano. Candreva fa 2-0. Partita vivace. Klose suona la carica e i compagni rispondono bene. Nel finale c'è tempo per il tedesco di divorarsi un gol a porta libera dopo il palo colpito da Perea su cross di Anderson - quest'ultimo ancora in difficoltà con le dinamiche del calcio italiano. 
La Lazio si distende e al minuto 87 rischia di subire la rete del pericoloso 2-1. Conti su punizione  prova a regalare una speranza ai rossoblu ma Marchetti respinge il pallone, dandolo praticamente a Nainggolan che però a porta vuota non riesce a inquadrarla. Finisce 2-0. La Lazio sale a quota 14 punti ma sono ancora lontani i momenti di distensione. A San Siro ci aspettano i diavoli.

Nessun commento: