29 set 2013

La Lazio passeggia, il Sassuolo pareggia. Sassuolo 2 Lazio 2.


Sassuolo 2 Lazio 2
Due lampi ad inizio ripresa di Dias e Candreva non bastano alla Lazio per centrare la prima vittoria esterna. Merito anche del Sassuolo che rimedia lo 0-2 con Schelotto e Floro Flores e alla fine con lo stesso Floro Flores sbaglia la palla del 3-2, sventata da Marchetti.
Per lunghi tratti la squadra di casa, lontana parente di quella travolta una settimana fa dall"Inter, ha giocato meglio, in particolare nella ripresa quando ha iniziato la sua rimonta agevolata anche da un atteggiamento abbastanza dimesso degli avversari. Per la Lazio si tratta del primo pareggio, un punto d"oro per la squadra di Petkovic. Ritmi subito alti. Ed è il Sassuolo a creare qualche affanno alla Lazio. La prima conclusione è di Kurtic, tutto facile per Marchetti. La Lazio fa girare palla ma sulla tre quarti non riese ad incidere. Al 15" insidioso diagonale di Candreva, molto attivo sulla destra, sulla mancata chiusura di Ziegler. Le occasioni più importanti nella seconda parte del primo tempo. In particolare due molto ghiotte per il Sassuolo. Al 26" Missiroli mette in mezzo, stacca bene di testa Zaza ma la palla colpisce la parte alta della traversa. Un minuto dopo Berardi per Kurtic che in piena corsa da posizione favorevole spara alta. Lazio vicina al vantaggio al 47" con Ciani di testa (angolo di Candreva) che fallisce quasi un rigore in movimento. Petkovic inserisce dopo l"intervallo Alvarez per Onazi. Candreva va a sinistra. Al 5" Lazio in gol con il colpo di testa di Dias sull"angolo preciso di Candreva. Quest"ultimo, qualche minuto dopo, firma il raddoppio con un sinistro che sorprende Pegolo. Il Sassuolo non si dà per vinto e accorcia con Schelotto che di testa anticipa tutti sul suggerimento dalla bandierina di Kurtic. Al 12" sventola di Acerbi al volo, palla di poco sul fondo. Il Sassuolo perde Berardi dopo un scontro con Ciani e deve entrare Floro Flores.
Petkovic inserisce Biglia e si torna al 4-1-4-1 dopo un timido 4-2-3-1. La Lazio perde il filo del gioco, Hernanes è un fantasma. Il Sassuolo vuole il pareggio e lo trova. Al 26" Cani salva in angolo su Zaza lanciato a rete. Un minuto dopo miracolo di Marchetti sulla conclusione ravvicinata ancora di Zaza. Al 31" il pareggio: direttamente da calcio di punizione di Floro Flores che indovina l"angolo giusto con Marchetti in leggero ritardo. Al 37" il Sassuolo manca il 3 a 2: Laribi lancia Floro Flores che si presenta per vie centrali solo davanti a Marchetti il quale riesce a deviare in angolo.


fonte il messaggero

Nessun commento: