10 lug 2013

Festa di colori a Piazza San Silvestro per la presentazione delle nuove maglie.

Erano in circa 4 mila a Piazza San Silvestro, tutti in attesa della presentazione delle nuove divise per la stagione 2013-2014. E' stata una festa per il popolo biancoceleste, emozioni, colori, ricordi trionfanti. A distanza di quasi due mesi dalla magica serata della Coppa Italia, la Lazio, tutta schierata, ha ritrovato i suoi tifosi. Ieri erano presenti tutti i calciatori che oggi partiranno per Auronzo di Cadore. Assenti solo i campioni della Confederations Cup. 
Nuove divise dunque per la Lazio, uno spettacolo di emozioni, bandiere al vento e una coccarda per ricordare lo strapotere su Roma.
Una grande festa biancoceleste - con tanti tifosi conosciuti da Pino Insegno a Tony Malco, l'aquila Olympia e personalità come il presidente del Comitato paralimpico, Luca Pancalli. 
Lotito: "È un momento di grande sostegno alla squadra e al tecnico, speriamo prosegua. Stiamo investendo risorse ed energie per allestire una squadra molto più competitiva dello scorso anno. Basta allo strapotere del Nord, Roma non è inferiore a nessuno."
Mister Petkovic ha invece sottolineato che "questi tifosi hanno meritato e meritano la Coppa Italia vinta". "Speriamo di avervi con noi per tutta la stagione, per regalarvi gioie come questa", ha poi detto ai tifosi Radu, mentre il presidente Lotito ha invitato il popolo laziale "a seguire la squadra per tutto l'anno allo stadio, perchè l'unione fa la forza. Dimostreremo sul campo la nostra forza", ha urlato il numero 1 del club biancoceleste. Lulic, è stato il più osannato, mentre il più emozionato è sembrato Stefano Mauri che ha dichiarato: "Non mi aspettavo cosi tanta gente, l'effetto di questa Coppa Italia si sentirà per molto tempo". 
Per quanto riguarda le divise da gioco, la prima maglia presenta il classico colore celeste con caratteristiche tecniche e stilistiche innovative studiate apposta per valorizzare al meglio il senso di appartenenza. A cominciare dallo scudetto del Club Laziale finemente ricamato nella parte frontale della divisa e dal collo, in maglieria, proposto in versione coreana. La seconda maglia si distingue subito per il colore dominante: il giallo rigato tono su tono, una scelta stilistica che vuole riprendere la maglia utilizzata nell'ultima edizione della Coppa delle Coppe del 1998/1999 dove la Lazio si impose per 2-1 nella finale contro il Maiorca. L'ufficio stile di Macron ha voluto creare una terza divisa particolare e unica, che sarà di colore navy, con righe orizzontali celesti.

1 commento:

profitipy ha detto...

piks today http://profipiks.blogspot.cz/