20 mag 2013

Una fine ingloriosa. Cagliari 1 Lazio 0. L'Europa passa da Roma.

 Cagliari 1 Lazio 0

L'ultima giornata di campionato si conclude nel modo peggiore per gli uomini di Petkovic che si piazzano settimi a 61 punti. Sotto la Roma ma soprattutto, ancora una volta, sotto l'Udinese di Guidolin che per il terzo anno consecutivo strappa nel finale la qualificazione alla Lazio. A Trieste nel campo designato al Cagliari, i rossoblu non non si sforzano neppure, fa tutto la Lazio che sul raddoppio dopo pochi minuti dal calcio d'inizio dell'Udinese sull'Inter, abbandona ogni speranza di un piazzamento in Europa e lascia scorrere il tempo fino ad uno squillo di Dessena che batte Marchetti con un colpo di testa e punisce la prima squadra di Roma. I biancocelesti che nella prima parte di stagione avevano ottenuto punteggi record, soffrono nella seconda parte proprio per colpa della competizione europea, che entrata nel vivo, fa spendere troppe energie ad una squadra priva di una panchina da doppio torneo. La squadra di Petkovic si risveglia troppo tardi, per la precisione nel mese di maggio (11 gol fatti, 1 subito nelle ultime 3 partite prima del Cagliari), ma l'Udinese fa uno scatto ancora più deciso. La Lazio dovrà quindi sperare nella vittoria in coppa Italia per prenotare un posto in Europa league ma il derby è il derby e la sfida sarà più difficile che mai. Il tecnico della Lazio non si aspettava questa prestazione incolore. «Volevo una Lazio diversa, più concentrata e vogliosa di fare risultato. Nel primo tempo ci siamo anche riusciti, abbiamo espresso un buon calcio. Nella ripresa, una volta venuti a conoscenza di certi risultati, è subentrata un po’ di leggerezza, la squadra ha un mollato e non siamo più riusciti ad essere pericolosi. Vista la situazione, poteva anche succedere, ma non doveva succedere». Ora non resta che il derby, la ciliegina che può trasformare l’amarezza di Trieste in sorrisi infiniti. «Cerchiamo di chiudere bene vincendo la Coppa, la squadra ha gli attributi e le energie mentali per portare a casa un successo contro la Roma. Sono convinto che vinceremo. Il sorpasso dei giallorossi? Ci è mancato qualche punto durante la metà della stagione, non siamo stati incisivi e abbiamo perso terreno per strada. La stagione è comunque positiva, considerando che noi abbiamo giocato molte più partite, questo ha tolto energie positive alla squadra. Ma non credo che questo sorpasso nei nostri confronti incida negativamente in vista della partita di domenica».

Nessun commento: