22 apr 2013

Khalid Al Shoaibi, lo sceicco innamorato della Lazio, bussa alla porta di Lotito.

Ha un nome e un volto e a quanto pare anche un’offerta concreta per rilevare la Lazio. Khalid Al Shoaibi, imprenditore saudita di 49 anni -secondo quanto riportato da La Repubblica in un articolo a firma Giulio Cardone- ha messo sul tavolo una proposta da 80 milioni di euro per acquistare il 66,692% della società, cioè il pacchetto azionario in mano a Claudio Lotito e valutato intorno ai 24 milioni di euro. Per cedere la sua quota, qualche mese fa, Lotito aveva chiesto 200 milioni di euro.  Una richiesta che aveva indotto l’imprenditore a capo del “Shoaibi Group” (uno dei principali fornitori di servizi petroliferi nella regione Mena, cioè Medio Oriente e Nord Africa)a defilarsi per un po’. Ma Khalid ora pare tornato alla carica, tanto da recapitare a Lotito l'offerta da 80 milioni. Una cifra ancora lontana dai 200 richiesti, ma –scrive Repubblica- a detta di chi segue da vicino la vicenda, a quota 100 Lotito potrebbe cominciare a prendere in considerazione la proposta. Sarebbe una sorpresa, visti i toni con i quali Lotito ha sempre garantito una sua permanenza alla guida della società. Al Shoaibi, da parte sua, spera che si aprano spiragli concreti per una trattativa. Ma da dove nasce la passione biancoceleste dell’imprenditore arabo? Dalle gesta della squadra di Maestrelli e Chinaglia, capace di far innamorare il giovane Khalid, giunto a Roma all’età di 10 anni al seguito del padre (nominato nel 2002 commendatore della Repubblica per le sue attività tra Italia e Arabia Saudita). Proprio insieme a uno degli eroi del ’74, Vincenzo D’Amico, e all’agente Fifa Vincenzo Morabito, Al Shoaibi ha assistito alla gara tra Lazio e Milan lo scorso 20 ottobre.

Nessun commento: