25 feb 2013

Una vittoria per il morale. Lazio 2 Pescara 0.

 Lazio 2 Pescara 0
La Lazio mantiene saldo il suo terzo posto in classifica, in attesa del big match contro il Milan.
La squadra di Petkovic si impone 2-0 contro il Pescara, nel posticipo della 26esima giornata di Serie A. I biancocelesti sono ora a 47 punti in classifica. 
Non è una Lazio brillante, quella di questa sera, ma cinica e ordinata. Controlla la partita dal primo all'ultimo minuto e non commette mai errori. Eppure non inizia bene la serata: dopo 5 minuti Konko si infortuna in un contrasto a centrocampo e c'è subito il cambio: dentro Pereirinha. Ledesma è subito padrone del centrocampo. Dirige la squadra e serve i compagni alla perfezione. Non c'è storia e i padroni di casa passano al 29' in vantaggio, meritatamente. Radu fa partire un bolide dalla distanza, sinistro al volo e rete. 1-0. Olimpico in gran forma. Cori e applausi per tutti. Il Pescara non offre un bel gioco anzi si lascia schiacciare nella propria metà campo. Al 34' arriva il raddoppio firmato Lulic: altro gran tiro dalla distanza. Da sinistra taglia palla al piede verso il centro: siluro da 25 metri, traversa-gol, Pelizzoli non può fare nulla. Lazio 2 Pescara 0. Nel secondo tempo la Lazio è sempre più padrona del campo e punge di continuo con azioni corali, grazie a Candreva e Lulic che spingono sulle fasce e tagliano verso il centro agevolati dal lavoro di un Floccari e un Gonzalez inesauribili. 
Intanto arrivano gli applausi per Bergodi dalla curva Nord. Il mister ex Lazio le prova tutte: entra Caraglio per Celik. Ma è Floccari a sbagliare il suo secondo gol incespicando al limite dell'area dopo un bel taglio di Onazi. Spinge, il Pescara, nei dieci minuti finali, ma senza costrutto. La Lazio domina e fa sua la partita. 
Finisce così. Adesso tutti a Milano, la squadra ha bisogno di noi.

Nessun commento: