18 feb 2013

Rialzati Lazio!!! Siena 3 Lazio 0.

Siena 3 Lazio 0
Quasi 30 punti di differenza e non sentirli. 
Al Franchi è il Siena a dominare il match. Segna tre reti e fa tremare i biancocelesti, spenti.
Non ci sono scuse. Nonostante la Lazio abbia avuto tutto il tempo di rifiatare ed organizzare la formazione migliore per portare a casa punti fondamentali, la squadra di Petkovic crolla psicologicamente sotto gli attacchi e la grinta dei padroni di casa e presta il fianco al Milan di Balotelli.
Il problema è sempre lo stesso. Lo ripetiamo da un mese ormai: la stanchezza e una panchina indadeguata. La squadra è sulle gambe. La colpa, in primis, è della società, sia chiaro, non dei giocatori. Il mercato di gennaio doveva portare freschezza alla rosa. E invece... ma è inutile, ora, parlare di mancati acquisti. La realtà è questa. Il tanto ambito terzo posto appare un traguardo difficilissimo. Due punti in cinque partite, d'altronde, sono troppo pochi per una squadra che ha grandi ambizioni. E non basta neanche l'assenza di Klose a giustificare questo periodo negativo. Certo, il tedesco è un uomo fondamentale, ma la sensazione è che anche con lui in campo, questa sera, il risultato non sarebbe cambiato.
E' un periodo no. Un lungo periodo no, per la precisione. Tutto è iniziato a Palermo, poi Chievo, Genoa, Napoli e Siena. La Lazio non sa più vincere.
Come già detto, il calo fisico può starci. E' più che giusto, soprattutto per una squadra impegnata in Europa league, soprattutto dopo un difficile pareggio in Germania. Ma le partite precedenti a quella di Siena non trovano giustificazioni.
Perde la Lazio. La rivelazione Hemegara e la giocata di Rosina non perdonano. 3-0. 
Un primo tempo inguardabile. Petkovic prova a sostituire Ciani, ammonito, con Bruno Pereirinha ma il risultato inchioda i biancocelesti, comunque. Nel secondo tempo la Lazio non reagisce ed Hemegara, campioncino, trova la terza rete. Mi piacerebbe scrivere di una Lazio, a questo punto, arrembante, grintosa, energica, di una rimonta perfetta ma non è così. Finisce 3-0. La Lazio resta terza in classifica ma il Milan, ora, ci fa compagnia. E fa paura.
Non ci sarà nemmeno il tempo di riflettere sugli errori commessi, giovedì arriva il Borussia M. La squadra è a pezzi. I giocatori chiave hanno bisogno di rifiatare. Il momento è delicato, Petkovic dovrà essere bravo a tenere su il morale. La sfida di Europa league è proprio l'occasione perfetta per tornare a vincere.

Nessun commento: