13 gen 2013

Sogni di gloria: Lazio 2 Atalanta 0

Lazio 2 Atalanta 0
Clima freddo allo stadio Olimpico di Roma. La Lazio è chiamata a vincere contro l'ostica Atalanta di Colantuono. La squadra di Petkovic reduce da tre partite consecutive tra coppa e campionato, è visibilmente affaticata ma stringe i denti. Infatti il primo tempo è una Lazio sbiadita. Senza equilibrio, con una difesa che balla e un centrocampo con poca fantasia. Questo è il problema principale: poca lucidità, azioni confuse e gioco prevedibile. 
I nerazzurri non sono migliori di noi, creano poche occasioni senza destare problemi. Nel primo quarto d'ora c'è da segnalare solo un colpo di testa di Moralez che Marchetti respinge prontamente, fischiato comunque il fuorigioco del giocatore atalantino. Petko chiama la carica ma la squadra è stanca. Candreva e Lulic  sulle fasce non spingono come dovrebbero e Klose è isolato. Hernanes è privo della solita fantasia e la palla non gira. L'Atalanta si chiude bene e riparte con Denis, ma senza fare male. Punge come al 22° quando un diagonale di Brivio attraversa tutta l'area, ma nessuno si fa trovare  pronto al tap-in vincente. Alla mezz'ora c'è un sussulto biancoceleste: il profeta prova un tiro potente da fuori area ma la palla finisce di poco a lato. Non succede più nulla. Nella ripresa il mister dovrà spronare i ragazzi se vorrà confermare il secondo posto in classifica. Tutti negli spogliatoi. Nel secondo tempo Petkovic cambia tutto: dentro Floccari e Cana fuori Lulic e Candreva. E' da subito un'altra squadra. Floccari fa salire i compagni e aiuta a spingere in avanti. L'Atalanta si chiude, soffre ma resiste. Intanto il Napoli raddoppia e la Roma e la Fiorentina subiscono reti importanti. La Lazio è chiamata a rispondere anche all'Inter, ieri vittoriosa, contro il Pescara. Il pubblico si scalda, la partita è accesa, la Lazio insiste, non molla un metro. Combatte la squadra di Petko incitata dal suo pubblico.  Al 7° Klose e Floccari creano un'occasione bellissima, ma Mauri sbaglia. All'11° tiro di Miro Klose deviato in corner da Stendardo. Si canta a squarciagola, il cielo è biancoceleste, la Lazio vuole la gloria. Dopo venti minuti di gioco c'è solo la prima squadra di Roma in campo. Cana colpisce di testa in tuffo ma Carmona salva e fa un mezzo miracolo sulla linea di porta. Passano solo due minuti e la Lazio passa in vantaggio: Radu fa partire un missile che colpisce in pieno la traversa, Sergio Floccari è pronto a respingere in rete. 1-0. Esplode l'Olimpico ma esplode anche la squadra bergamasca per un presunto fallo di mano di Floccari. Dubbio se valido o no, l'arbitro ammonisce per protesta Cigarini e Raimondi. La Lazio ora è galvanizzata e continua a spingere per chiudere il match. Intanto arriva la notizia del pareggio del Parma contro la capolista Juventus, la Lazio sogna. Alla mezz'ora ci pensa la dea bendata a fare un regalo ai biancocelesti: autogol di Brivio che devia di testa nella propria porta un cross di Mauri da lontano. 2-0. Adesso è reale. Nei minuti finali fuori uno stanco Klose per Cavanda. Lazio-Atalanta 2-0 tabellino commenti pagelle Coppa Italia
 

Partita virtualmente chiusa, la squadra avversaria è senza idee. Sembra avere accusato troppo lo svantaggio. Denis ci prova ma non ha fortuna. Carmona stende Mauri poco oltre la metà campo, secondo giallo e il cileno va sotto la doccia. Atalanta in 10. Due minuti di recupero prima di fischiare la fine. Lazio-Atalanta 2-0 tabellino commenti pagelle Coppa Italia
Il match della 20^ giornata si chiude qui. La Lazio vola basso, ma è a soli tre punti dalla Juventus.






Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/sport/lazio-atalanta-2-0-tabellino-pagelle-commenti-13-gennaio-2013.html
Leggi le altre notizie su: http://www.romatoday.it/ o seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

Nessun commento: