03 set 2012

Intervista a Mickael Ciani


Il rinforzo in difesa è arrivato: ecco Mickael Ciani. Il possente centrale arriva dal Bordeaux e si presenta nella sala stampa del centro sportivo di Formello dove incontra i giornalista e pronuncia le sue prime dichiarazioni da calciatore della Lazio.

Ecco le sue parole: Buongiorno a tutti, sono molto felice di essere in questo club. E’ la concretizzazione di un buon lavoro che ho fatto negli anni. Sono molto felice di essere qui, di mettere le mie caratteristiche fisiche al servizio del collettivo. Sono pronto a mettermi a disposizione. Mi impegnerò al massimo. Sono pronto per il debutto in questo nuovo club. Una scelta coerente, sono passato da un grande club francese e sono arrivato a un grande club italiano. Spero di poter vincere dei titoli con questa grande squadra”.
Ieri hai giocato contro il PSG nell’ultima partita in Francia… “Sapevo che sarei dovuto andare a giocare alla Lazio, ma ho giocato al massimo con il Bordeaux in maniera professionale. Il mister contava su di me e volevo dare il massimo prima di lasciare la Francia”.
Quali sensazioni hai provato? Ci sono molteplici cose che ho considerato. Avevo ancora un anno di contratto con il Bordeaux senza mai pensare al futuro. Poi si è presentata l’offerta della Lazio che non si poteva rifiutare, sapevo che la Lazio gioca le coppe e anche per la mia vita. Ho considerato anche i giocatori che appartengono alla Lazio“.
Chi è il tuo idolo? “Ho sempre adorato Thuram, anche a livello di spirito è un simbolo per i francesi e vorrei iniziare qui in Italia una carriera come la sua“.
Puoi raggiungere la Nazionale?So che il campionato italiano attira l’attenzione. Sono qui per accrescere anche la mia visibilità. Io ho vinto tanto, ma allo stesso tempo voglio vincere con questo club per entrare di nuovo a far parte nella Nazionale francese“.
Quale numero hai scelto? “Ho scelto il numero due, un numero che ho portato per 7 anni. Una questione di abitudine. So che l’ambiente è molto caldo e voglio fare di tutto per dare tutto ciò che ho e per rendere tutti estremamente felici”.
Cosa ne pensi del campionato italiano? “Ho sempre voluto giocare in un grande campionato europeo e l’Italia è il campionato che ho preferito: il campionato italiano è infatti molto importante per quanto riguarda la scuola difensiva e qui voglio crescere”
Dove può arrivare secondo te questa squadra? “Conosco il valore della Lazio e i supi risultati. Ho seguito il campionato dello scorso anno. Ci sono dei giocatori di qualità, come Klose che ha condotto una stagione importante”.

fonte sportnews

1 commento:

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Non lo conosco, però bisogna ammettere che con gli stranieri il duo Lotito-Tare spesso ci azzecca ( vedi Hernanes, Lulic, Dias )...
Se è bravo quanto è grosso siete a posto...ciao!