05 lug 2012

Lazio: Presentato Ederson

«Finalmente sono arrivato, sono veramente felice. Ora sono al 100% e voglio giocare con continuità. Il presidente mi ha detto che dobbiamo vincere, io sono venuto per questo. Il numero di maglia? Per noi brasiliani il numero dieci è mitico, ma non è importante» C'è stato un corteggiamento iniziato qualche anno fa. Finalmente oggi si concretizza il mio sogno, sono veramente felice e contento di essere un giocatore della Lazio".
Sono le prime parole del centrocampista brasiliano Ederson Honorato Campos da calciatore della Lazio. Il 26enne, giunto a parametro zero dal Lione dopo un corteggiamento iniziato nel 2007, è stato presentato nel centro sportivo di Formello. "Ho avute molto offerte - ha svelato il trequartista - ma il mio manager mi ha detto che la mia squadra sarebbe stata la Lazio.  Ederson ha svelato poi quali sono le sue ambizioni. "So che la Lazio ha vinto vari trofei, penso che l'obiettivo sia arrivare in Champions e tra i primi in campionato. Il derby? La prima richiesta dei tifosi è di segnare nel derby, si vede che è sentito molto", ha ammesso.
   
LOTITO - Soddisfazione anche da parte del presidente Claudio Lotito. "Oggi è un giorno particolare, abbiamo inseguito Ederson per molti anni, siamo riuscito con molta tenacia a portarlo a casa - le parole del numero uno biancoceleste -. Questo ritardo nella presentazione è dovuto solo alla possibilità di tesserarlo come comunitario, ottenendo quindi un altro grande risultato. Non sta a me presentare le qualità del giocatore, sicuramente ho fatto un acquisto importante dal punto di vista umano. Noi nel calcio parliamo sempre e solo delle doti tecniche, ma le partite si vincono soprattutto sul piano della qualità morale. È volitivo e sa cosa vuole, ha l'ambizione di crescere, parla cinque lingue e ha un'apertura mentale utile anche nel calcio".

1 commento:

Vincenzo ha detto...

Erano anni che doveva venire in Italia, finalmente è arrivato. Vedremo che saprà fare!

Ciao!