05 feb 2012

Un risultato già scritto. Genoa 3 Lazio 2

Genoa 3 Lazio 2

Nell'anticipo di mezzogiorno valido per la 22esima giornata di Serie A è sfida tra Genoa e Lazio. Lo sapevamo già che sarebbe stato un match difficile. Al Luigi Ferraris di Genova la Lazio si presenta con troppi infortuni e una partita in più dei rossoblu sulle gambe. Una squadra, quella dei grifoni, riposata dal turno non giocato in settimana, forte in casa e ben messa in campo. Era inevitabile, sarebbe stato un mezzo miracolo uscire imbattuti. La Lazio dopo lo stop di Dias, Biava e Hernanes, nei primi minuti di gioco perde anche Rocchi per stiramento muscolare. Una debacle annunciata, insomma. Così la squadra di Marino chiude i giochi già nel primo tempo. Prima Palacio con un gran gol di semi-tacco. Voleva servire i compagni in area ed invece ne è uscito un colpo imparabile per Marchetti. Poi Jankovic su errore di Marchetti. Colpa soprattutto del forte vento. Sotto di due reti, ci prova la squadra biancoceleste ma non riesce a rendersi pericolosa. Tenta Gonzalez ma una deviazione di Frey salva il risultato e poi Candreva su punizione. Ma non trova lo specchio della porta. Non è una punta, non è una mezza punta, e non si trova mai con Miroslav Klose. La Lazio spinge in attacco e con Senad Lulic sfiora la rete con un colpo di testa che però non centra la porta. Il primo tempo si chiude così. 2-0. Nel secondo tempo non cambia molto. La squadra di Reja è visibilmente stanca, il Genoa vince per due reti a zero e gestisce senza problemi. E' una partita che lascia l'amaro in bocca. I rossoblu non dominano, nonostante i molti assenti biancocelesti. Forse con un Hernanes in più, un Rocchi in più, Radu e il duo difensivo Biava-Dias il risultato non sarebbe stato così netto. Peccato! Il Genoa segna ancora nel primo minuto del secondo tempo. Questa volta è Jankovic che scappa su Garrido e spiazza Marchetti. La Lazio, reduce da una splendida vittoria contro il Milan, aveva chiesto il rinvio della partita, ora si capisce perchè. Perdere tre punti anzi regalare tre punti così è un vero spreco. Ma la colpa è soprattutto di un mercato vergognoso, ma non spenderò altre parole su questo argomento. Calcio di rigore per la Lazio. Lulic va via in area di rigore e viene atterrato. Ledesma segna uno splendido gol. 3-1. E' l'orgoglio quello che spinge i ragazzi. Attacca la Lazio. Attacca con il cuore. E nei minuti finali trova la rete del definitivo 3-2. Gonzalez su assist di Klose. Finisce così La Lazio ci prova ma nemmeno il giovane Rozzi entrato al posto di Garrido può nulla. Nel finale espulsione di Diakitè tanto per chiudere in bellezza. Non c'è altro da dire. Era solo un risultato già scritto.





4 commenti:

LeNny ha detto...

Dove son finiti i commenti precedenti? :P

Entius ha detto...

Una brutta battuta d'arresto. Se vi foste svegliati prima magari sareste riusciti a pareggiarla.

yashal ha detto...

Lenny credo che contro il Milan abbiamo fatto un gran partita. Oggi in piena emergenza come ho scritto sarebbe stato un miracolo vincere. Assenti Hernanes,Radu Rocchi, Dias, e Biava. Mi pare tutto. ciao :**

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Ma le partite più brutte dovete giocarle sempre con questa squadra qui? Dannazione!
Comunque avete anche avuto una bella dose di sfiga, visti gli infortuni e il gol assolutamente casuale di Palacio...ciao!
P.S: il secondo gol è di Jankovic:-)