15 gen 2012

Tre punti per ripartire. Lazio 2 Atalanta 0.

 Lazio 2 Atalanta 0
La vittoria più importante. Sofferta, sudata, strappata con il cuore.  Dopo l'umiliazione di Siena, le polemiche delle ultime settimane e i dubbi sul reale valore della squadra, la Lazio batte 2 a 0 l'Atalanta nell'anticipo domenicale dell'Olimpico. Tre punti fondamentali che mancavano da un mese esatto. 
La gara. Comincia con un minuto di silenzio per la tragedia della Costa Concordia. Bene la squadra di casa. E' lampante la difficoltà dei neroazzurri nel contrastare il possesso palla degli avversari.  La Lazio si affida soprattutto alla velocità delle fasce, Lulic e Gonzalez per che danno profondità alla squadra. Klose ancora sottotono. E' Rocchi il protagonista. E' l'uomo più pericoloso sul fronte d'attacco. I bergamaschi non tirano indietro la gamba tanto da procurare ben due infortuni pesanti a Hernanes prima e Dias poi. Mentre Radu si procura una vistosa fasciatura in testa. Proprio Stefan Radu al minuto 18 un calcio di rigore, assolutamente netto. Hernanes non sbaglia dagli undici metri e Lazio in vantaggio. 1-0. Lazio offensiva, quasi sempre nella trequarti dell'Atalanta. Gli ospiti a questo punto devono fare la partita per tornare in parità ma la difesa biancoceleste non concede spazi. E' una squadra decisamente più concentrata di quella vista a Siena. Radu migliore in campo copre la fascia e riparte in velocità tanto da creare sempre l'uomo in più nei contropiedi laziali. Klose non è molto incisivo in attacco ma si sacrifica spesso e volentieri rientrando in fase difensiva. Il primo tempo si chiude con il parziale di una rete a zero per gli uomini di Reja. Nella ripresa è ancora la Lazio a gestire la partita ma l'Atalanta ha un atteggiamento più offensivo e aggressivo. Tanto che al 6° viene espulso per doppia ammonizione Lucchini. A questo punto il match diventa meno spettacolare e più combattuto. Al 30° entra Tiribocchi, esce Masiello: Colantuono tenta il tutto per tutto. Al 32° cross di Zauri e testa di Klose: bravissimo Consigli. La Lazio perde due uomini importanti. Reja decide quindi per l'entrata di Diakitè e Matuzalem. Rocchi tutto solo davanti l'estremo difensore si lascia ipnotizzare e spreca l'occasione più nitida per il raddoppio che al minuto 40 avrebbe chiuso i giochi. Niente panico solo tre minuti più tardi ci pensa Miroslav a festeggiare con il nono gol stagionale la prima vittoria biancoceleste in questo campionato per l'anno 2012. Gran lavoro di Lulic che serve il tedesco in area: finta su Peluso e palla in rete sul secondo palo. 2-0. La Lazio porta a casa tre punti importanti per il morale e per la classifica. E' stata finalmente una domenica di gol e capriole.

4 commenti:

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Vittoria autorevole che dimostra come Siena sia stato solo un episodio, avanti così...ciao!

LeNny ha detto...

Bravi! E domenica sera venite a trovarci a Milano, eheheheh.

Ciao Yashi.

LeNny.

Orgoglio Nerazzurro ha detto...

Grande Lazio, peccato per gli infortunati; domenica sarà durissima.
Un saluto.

Entius ha detto...

Complimenti per la vittoria, ma attenzione, noi abbiamo già tolto la freccia per il sorpasso... :-)