26 gen 2012

Lazio eliminata dalla Tim Cup. Milan 3 Lazio 1

La Lazio esce sconfitta ancora una volta da San Siro e saluta la tim cup. Il Milan di El Shaarawi, Merkel e Mesbah si qualifica per la semifinale dove incontrerà la Juventus. Pronti via e i biancocelesti  sono già in vantaggio. Sembra un deja vu perchè a segnare è Djibril Cissè autore di un bellissimo e unico gol in campionato proprio contro i rossoneri di Allegri. Bella l'azione della Lazio iniziata da Gonzalez, che da destra, lascia partire un cross per il francese bravo a battere indisturbato Amelia. 0-1. Buon inizio nonostante la difesa a tre con Stankevicius centrale e Diakitè, Dias ai lati. Pessima scelta di Reja perchè il Milan con Robinho, Seedorf e El  Shaarawi fa quello che vuole. Al 14° arriva il pareggio firmato Robinho: cross di Abate da destra e zampata vincente del brasiliano. 1-1. I biancocelesti vanno in confusione, poco volenterosi, hanno bisogno del secondo schiaffo per capire che stanno giocando contro le riserve (con tutto il rispetto) del Milan. Infatti, due minuti dopo il pareggio arriva il vantaggio dei padroni di casa: Seedorf prende la mira dal limite e batte Marchetti con un destro a giro che si insacca sotto la traversa. Il 4-3-3 penalizza la Lazio che non fa girare palla e si lascia ipnotizzare dal centrocampo avversario. Il Milan non accellera anzi addormenta la partita sul 2-1. Ci provano i biancocelesti con Lulic che si libera sulla sinistra e mette in area un pallone perfetto per Gonzalez, che in area colpisce di testa, ma Amelia respinge. Grande parata dell'estremo difensore. Che si ripete al 42° su Hernanes. Punizione: batte il brasiliano, che scavalca la barriera, ma trova di nuovo sulla strada l'ottimo numero 12 avversario. Stregato il San Siro per Reja e i suoi. Nel secondo tempo la partita è moscia e lenta. Iniziano i cambi per i biancocelesti: esce Diakitè, entra Ledesma. La Lazio torna alla difesa a quattro. Ma nulla accade. La squadra sembra stanca e scoraggiata. La gara non decolla e Dias commette un fallo in area di rigore su Van Bommel degno del cartellino rosso ma nessuno sembra vederlo. Intanto esce Merkel per Ibrahimovic e Rocchi per Klose. Al 72° gran colpo di Cissè ma Amelia spedisce in angolo. Pochi minuti dopo Ibra sul filo del fuorigioco (fuorigioco) si invola tutto solo verso la porta di Marchetti, tiro  e rete. 3-1. Partita chiusa. Non succede più nulla. La Lazio saluta la coppa Italia consapevole di aver giocato una pessima partita in casa di un Milan pieno di seconde linee.

1 commento:

Orgoglio Nerazzurro ha detto...

Peccato, inutile dire che tifavo proprio per voi.
Un saluto.