22 gen 2012

E' tempo di acquisti in casa biancoceleste

Dopo le cessioni di Guglielmo Stendardo e Beppe Sculli, relativamente ad Atalanta e Genoa, la Lazio è pronta a fare       un' importante offerta. Le conferme arrivano direttamente dall'Inghilterra: la Lazio pensa ad Arshavin, secondo il Daily Mirron ci sarebbe addirittura già stata un'offerta di 7 milioni di euro. Il ds biancoceleste come da consuetudine smentisce un interessamento: «È un grande giocatore, piacerebbe a qualsiasi squadra, ma non credo che l'Arsenal lo darebbe via. Possibilità di vederlo qui? Inesistenti». Invece l'Arsenal è pronta ad ascoltare offerte: perché il russo è in scadenza di contratto e a giugno si libererà a zero. Come al solito il problema della Lazio è l'ingaggio dei giocatori perchè da Krasic ad Arshavin fino a Honda, il vero quesito da sciogliere non è la qualità o l'importanza del club, la Lazio ha dimostrato di essere un ottimo punto da cui ri-partire, vedi Klose. O da cui partire, vedi Lichtsteiner. Il vero problema è l'ingaggio. Arshavin che all'Arsenal guadagna ben 3 milioni netti  a stagione, va troppo oltre le possibilità laziali. E nessuno calciatore, nemmeno al Barcellona, approderebbe per cifre ridicole come quelle proposte da Lotito. Nel frattempo, non vanno abbandonate le altre piste, Honda (anche per il giapponese c'è il nodo ingaggio) e Parolo. Per adesso, il giocatore più facile cui arrivare sarebbe proprio il giocatore del Cesena, che piace tantissimo anche a Reja. Ma la società biancoceleste sembra aver messo la modalità standby.

1 commento:

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Arshavin è un bel giocatore ma 3 milioni d'ingaggio sono una follia e bene fa Lotito a rifiutare, e poi credo che rischierebbe di essere un doppione di Hernanes non so fino a che punto vi possa servire...ciao!