20 nov 2011

Super Marchetti per un punto che vale oro.


Napoli 0 Lazio 0
La sensazione è che questo pareggio possa valere come una vittoria. Il Napoli in casa, con il San Paolo a fare  da spettatore diventa devastante, triplica le forze. Se poi aggiungiamo una Lazio orfana di Klose, Mauri, Dias e Biava, la missione come avevo già espresso nel precedente post, diventa impossibile. E invece, vuoi il cuore di questi ragazzi, vuoi la bravura di Marchetti e Ledesma a trascinare fino al 90° tutta la squadra, la Lazio pareggia, guadagnando temporaneamente la testa della classifica a quota 22 punti. Ha un andamento lento e senz'anima nel primo tempo, che si trasforma nel secondo grazie soprattutto al Napoli che tenta di segnare la rete della vittoria, creando molte occasioni.Napoli-Lazio 0-0: cronaca, tabellino e commenti
Ma gli uomini di Mazzarri non vanno oltre lo 0-0 contro una Lazio che continua a macinare punti fuori dall'Olimpico. Catenaccio vincente dell'ex Edoardo Reja ma non si poteva chiedere di meglio o un'altra formazione ad una squadra in evidente sofferenza senza il suo bomber e con Hernanes e Cissè a mezzo servizio. Il primo tempo regala pochissime emozioni, con la Lazio che rinuncia a giocare e con il Napoli che si accende ad intermittenza. L'unica vera palla gol degna di nota dei primi 45' minuti, capita sulla testa di Campagnaro, che però non riesce ad indirizzare nello specchio della porta su cross di Lavezzi. Nella ripresa i padroni di casa mettono il turbo grazie anche al loro uomo migliore, Lavezzi che smista palloni e parte in azioni da solista molto pericolose. La difesa biancoceleste è attenta, bella performance di Stankevicius che nel ruolo di difensore centrale questa volta non sbaglia. Affiancato da Diakitè ormai giocatore completo. Mentre la Lazio continua ad innalzare muri a protezione di Marchetti. E' Lavezzi ad avere sui piedi tre buone opportunità per passare in vantaggio ma l'argentino non trova la gioia del gol. Passa una manciata di secondi e Cavani si vede annullato una rete per inesistente fuorigioco segnalato a Maggio dal guardalinee di destra. Al Napoli gira male ma la Lazio non merita una sconfitta se in campo trequarti di squadra è formata dalla panchina. Sul finire della partita il Marchetti show è in atto: l'estremo difensore non fa rimpiangre Muslera (ottima partita contro l'Italia) anzi possiamo dire con certezza che è lui il nuovo Buffon. Se i biancocelesti tornano con un sudato punticino è soprattutto merito suo. Adesso nella speranza di rivedere la squadra al gran completo, ci attende la signora Juventus.



Leggi tutto: http://www.napolitoday.it/sport/ssc-napoli/napoli-lazio-0-0-cronaca-tabellino-commenti-19-novembre-2011.html
Diventa fan: http://www.facebook.com/NapoliToday

5 commenti:

Vincenzo ha detto...

A quanto pare Marchetti è stato il salvatore ieri per voi.

Meglio così, al San Paolo un punto è sempre d'oro.

Ciao!

Reyjam ha detto...

Un'ottimo risultato al San Paolo e Marchetti (come ho sempre ritenuto) è un portiere sottovalutato che potrà diventare grandissimo.

Reyjam.

P.S. L'immagine dell'intestazione è sempre più bella complimenti.

Neun ha detto...

Sculli bad footballer , Ceccarelli should be given the chance.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Peccato per le tante assenze che avevate, contro un Napoli appena discreto solo nel secondo tempo una Lazio con un Klose in più avrebbe potuto anche cogliere l'intera posta in palio, comunque pareggiare al San Paolo è sempre positivo...ciao!

JUVE 90 ha detto...

Marchetti è un ottimo portiere, ma dire che è come Buffon... ne deve passare di acqua sotto i ponti... marchetti ha solo 5 anni meno di Gigi e Gigi 5 anni fa vinceva il mondiale. Bravo si, ma uno come Buffon deve ancora nascere.

Sabato sera sfida al vertice che ad inizio anni 2000, speriamo di confermare i risultati degli ultimi 4 anni che ci hanno visto espugnare sempre l'olimpico sia biancoceleste che giallorsso :)