04 nov 2011

Europa league: Brocchi regala una speranza.

Lazio 1 Zurigo 0

I biancocelesti ottengono la prima vittoria in Europa league, decisiva, per restare in corsa. Il Vaslui vincendo con lo Sporting Lisbona si porta a quota 5 con i biancocelesti. Il match:  Nel primo tempo lo Zurigo preoccupa più di un volta Marchetti. A due minuti dal fischio d'inzio il numero 17 Chikhaoui si trova in tutta solitudine davanti all'estremo difensore, calcia fortissimo ma trova la spettacolare risposta. Il più pericoloso dei padroni di casa è Beppe Sculli: risponde con un colpo di testa ravvicinato, alto di poco. Nell'azione successiva ci prova Cana ma il suo rasoterra potente viene bloccato dal portiere. Nella prima mezz'ora la partita è vivace, si contanto molte ripartenze da entrambi i fronti d'attacco. Meritevole di nota l'atteggiamento in campo degli undici di mister Fisher, aggressivi e mai difensivi.Sul finire della prima frazione Miroslav Klose tenta l'azione personale, ma la difesa dello Zurigo riesce a chiudere sul limite dell'area piccola. Follia nel finale di Diakitè prima e Sculli poi: molto nervosi rimediano due cartellini gialli, con Sculli a rischiare la massima punizione per via di un applauso polemico all'indirizzo del direttore di gara. La Lazio è evidentemente stanca e il primo tempo si chiude con un pareggio stretto allo Zurigo. Nella ripresa fuori Klose e Lulic, migliori in campo, dentro Cissè e l'eroico Brocchi, indimenticabile la sua gioia dopo aver conquistato il rigore nel derby capitolino. Reja ridisegna la squadra. I biancocelesti ora sono più offensivi e con il 4-3-3 l' obiettivo sono i tre punti. Il piano sembra funzionare e la Lazio, nel primo quarto d'ora, chiude gli avversari nella propria area sfiorando il vantaggio con un fulmine di Cissè e, subito dopo, con un'occasione mancata per pochi centimetri da Ledesma. Al 62' minuto, arriva il meritato vantaggio: Cissè, di tacco, libera Brocchi al tiro da fuori area che supera Leoni con la complicità di una deviazione. 1-0 e l'Olimpico è in festa. Il leone nero sembra cercare la rete insistentemente, rete che manca dallo splendido colpo di testa di Milan-Lazio. In tre occasioni in serie ravvicinata, si rende pericoloso ma la mira errata e le deviazioni sfortunate, non riescono a regalargli la gioia di un goal casalingo. Finisce 1-0. La Lazio conquista i tre punti ed archivia la partita. La testa è già alla partita di domenica contro il Parma. 

2 commenti:

soccerbetter ha detto...

Salve, sono l'admin di http://pronostici-soccer.blogspot.com/p/scambio-linkbanner.html
le scrivo per proporle uno scambio link/banner

in attesa della sua riposta, le porgo distinti saluti

Reyjam ha detto...

Un'Italiana che va sembra andare bene in Europa Leugue. Vi auguro di andare avanti il più possibile. E' ora che le italiane si facciano valere anche in Europa League.

Reyjam.