12 ott 2011

E' una questione d'onore: Lazio vs Roma.



E' iniziato il conto alla rovesciaDerby Lazio-Roma: storia di una sfida lunga 82 anni.


La città di Roma è in fermento. Non si parla di altro. Nei pub la sera, nei bar al mattino; Totti ci sarà? e Mauri avrà recuperato? 
Con questo saranno 165° i derby della Capitale, l'evento più importante dell'anno, una sfida lunga 82 anni. Che a Roma dura ben 365 giorni. Gli ultimi giocati sono targati Roma. I giallorossi infatti un pò per sorte favorevole un pò con l'aiuto arbitrale hanno conquistato ben cinque match di seguito. Ma il derby è derby, si deve vincere, senza scuse. 
In casa biancoceleste la pressione è altissima, i tifosi vogliono a tutti i costi la vittoria, tre punti fondamentali, ma soprattutto la rivincita sui cugini. Sono troppe le umiliazioni subite: cinque incontri di fila, troppi per la prima squadra di Roma. L'ultima edizione dello scorso 13 marzo ha chiuso infatti un filotto giallorosso che dura dall'11 aprile 2009 con un 4-2 firmato Pandev, Zarate, Lichtsteiner e Kolarov. Davvero una vita fa. Sconfitte e umiliazioni che oggi alimentano il fuoco delle rivincita biancoceleste. Il problema è sempre lo stesso: giocatori come Totti e De Rossi in campo fanno la differenza perchè sentono come tifosi prima che calciatori la stracittadina, sarà diverso quindi l'atteggiamento con cui si affronterà la sfida. Nei biancocelesti ci sarà sicuramente l'emozione ma non da batticuore. Meglio o peggio? A voi l'ardua sentenza. Lotito è  stato chiaro: fateci sognare. Sognare sì, come in quegli anni d'oro di Sven-Göran Eriksson nella stagione 1997/98. Mister Eriksson fu il primo e finora unico allenatore a vincere 4 derby in una sola stagione (2 di campionato e 2 di coppa). Il primato di vittorie consecutive in campionato spetta al romanista Luigi Barbesino con le vittorie nelle stagioni 35-36 e 36-37. Claudio Ranieri, alla guida della Roma, ha ottenuto 4 vittorie consecutive vincendo entrambi i confornti della stagione 2009/10, il match di andata della stagione 2010/11 e l'incontro di Coppa Italia del 19 gennaio 2011. Seguito poi dalla vittoria, la quinta consecutiva, di Montella.
Si va verso il tutto esaurito allo stadio Olimpico di Roma. Senza Olimpia per motivi di cautela e con una solo obiettivo: la vittoria. E' una questione di classifica, di punti, di fede e passione. E' una questione d'onore. Formazioni: Biava continua ad allenarsi insieme ai compagni e molto probabilmente tornerà in campo grazie all'utilizzo di una mascherina protettiva. Il suo compagno di reparto, Dias, sta invece effettuando terapie e lavoro differenziato per smaltire un'infiammazione al tendine rotuleo del ginocchio destro ma lo staff medico biancoceleste spera di rimetterlo in sesto tra martedì e mercoledì. Sulla via del recupero anche Stefano Mauri: nei prossimi giorni Reja deciderà se buttarlo fin da subito nella mischia contro la Roma. Da Trigoria arriva l'annuncio della solita pagliacciata del pupone: derby a rischio. Il capitano giallorosso, durante Roma-Atalanta, ha infatti accusato una lesione muscolare alla coscia destra, che verrà nuovamente valutata nei prossimi giorni. Insomma gli ingredienti ci sono tutti: passione, cuore, ansia, rabbia, orgoglio, grinta, paura, emozioni di ogni tipo per una sfida che dura da sempre. Lazio vs Roma.

probabili formazioni: 

LAZIO  Marchetti, Dias, Biava, Radu, Konko, Gonzalez, Ledesma, Brocchi, Hernanes, Cissè, Klose. all. Edy Reja

ROMA  Stekelenburg, Rosi, Burdisso, Heinze, Angel, Simplicio, De Rossi, Pjanic, Borini, Osvaldo, Bojan. all. Luis Enrique

1 commento:

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Quindi dici che il Pupone sta facendo la sceneggiata?:-)
Per la legge dei grandi numeri diventa difficile pensare ad una vostra nuova sconfitta, però fidarsi dei numeri non è un bene...
Derby come al solito impronosticabile, questo forse più delle altre volte...ciao!