03 ott 2011

Avanti tutta ...

 Fiorentina 1 Lazio 2

Diciamolo chiaramente: quella di ieri contro la Fiorentina è stata la più bella Lazio dell'anno - primi venti minuti di San Siro a parte. Finisce 2 a 1. Con lo stesso risultato del campionato passato. Sono tre punti pesanti, che spingono i biancocelesti a ridosso dei primi posti della classifica a -3 dalla coppia bianconera Udinese e Juventus.
Non c'era modo migliore per affrontare la pausa e soprattutto la settimana pre derby.
Ieri si è vista una Lazio che ha finalmente giocato da squadra: equilibrata, cinica e spietata. La difesa - tranne che nel primo quarto d'ora -  ha concesso poco e niente, nonostante l'inedita coppia Dias - Stankevicius. Il centrocampo, composto dal trio Ledesma, Brocchi, Gonzalez  ha confermato una sensazione emersa nelle primissime uscite stagionali: per supportare Klose, Cissè ed Hernanes, c'è bisogno di una linea mediana muscolare, anche a discapito della qualità. Altrimenti addio equilibrio.
C'è da dire, però, che il match è cambiato nel momento in cui - a metà secondo tempo - Reja ha inserito Matuzalem per Cissè. Con il brasiliano in campo, Sculli (entrato al posto di Radu) si è piazzato a sinistra, Hernanes a destra e Matuzalem dietro l'unica punta Klose. Da un 4-3-1-2, si è passato ad un 4-2-3-1 più solido. La squadra (che conosce a memoria questo modulo avendolo adottato per gran parte della stagione l'anno scorso) ha iniziato a schiacciare la Fiorentina nella sua trequarti difensiva e Klose, senza Cissè al suo fianco (giocatori per certi versi troppo simili e che molte volte si trovano a pestarsi i piedi), ha beneficiato di maggior spazi e costretto Natali agli straordinari. Non è un caso che la rete del 2 a 1 sia arrivata dopo una spettacolare azione rifinita dall'ex Bayern Monaco. Il secondo marcatore di sempre della nazionale tedesca, ha ignorato i fischi del Franchi ed è stato ancora una volta il migliore in campo. Insieme ad Hernanes. Finalmente un grande Hernanes, autore di un gol capolavaro: doppio passo su De Silvestri e tiro di sinistro a incorciare sul secondo palo. Il brasilaino è sembrato nettamente in ripresa rispetto alle ultime e pessime partite.
Tutto bene, dunque, eppure la Fiorentina, reduce dall'ottimo pareggio a reti bianche sul campo del Napoli, era partita fortissima. Con carattere ed intensità, tanto da riuscire, dopo soli otto minuti, a tovare il gol del vantaggio con Cerci, bravo a punire una disattenzione difensiva e un incerto Marchetti. Ci fosse stata la Lazio di un mese fa, da una gara come quella di ieri, avrebbe portato a casa 0 punti. Invece, i ragazzi di Reja, dopo lo shock iniziale, si sono rimboccati le maniche e non hanno perso la testa, riuscendo, prima dell'intervallo, a pareggiare con Hernanes e sfiorare il gol del 2 a 1 con un tiro da fuori di Cissè.
Nella ripresa Reja ha azzeccato tutti i cambi e la Fiorentina, dopo aver trovato la porta sbarrata da un grande Marchetti - decisivo tre volte su Pasqual, Cerci e Silva - ha perso smalto e concesso campo ai biancocelesti. Da quel momento in poi il gol è diventato solo questione di minuti, anche se poi è arrivato a soli 7 dal termine. Bravo Reja e brava tutta la squadra, dunque. Non c'era davvero modo migliore per preparare la prima sfida più importante dell'anno.
"È stata la vittoria di una squadra - dice Rja nel post partita -  con grande personalità e carattere, manifestate soprattutto nel secondo tempo. Nella ripresa - ammette il tecnico laziale - non era facile tenere i ritmi altissimi dopo la trasferta di Europa League di Lisbona e per il gran caldo che c'era, invece la squadra ha gestito bene la gara, creando tante occasioni così come la Fiorentina. È stata una partita piacevole, Marchetti rispetto ad altre volte ha avuto qualche problema in più ma, a parte un paio di errori, siamo andati molto bene in fase difensiva con un gran possesso palla nei venti minuti finali grazie all'ingresso di Matuzalem, che ci ha assicurato più tecnica ed equilibrio. Insomma, i ragazzi hanno profuso tante energie" Adesso un meritato riposo prima del derby capitolino.

7 commenti:

Orgoglio Nerazzurro ha detto...

Complimenti vivissimi, spero proprio che nel Derby li massacriate!
Un saluto.

LeNny ha detto...

Come ti dicevo nell'altro post, l'ho seguita in diretta e mi sono divertito. Bella partita e grande vittoria.

Ciao. :)***

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Non sto azzeccando un pronostico sulla Lazio neppure per sbaglio: quando la vedo favorita stecca, quando mi sembra spacciata piazza il colpaccio...davvero una gran vittoria!
E ora sotto col derby, spero che l'esperienza di elementi come Klose possa aiutarvi a farvi arrivare all'appuntamento con meno ansia rispetto alle ultime stracittadine...ciao!

Reyjam ha detto...

Una vittoria che conta pesantemente su una delle squadre che finora ha dimostrato di essere in grande forma.
Complimenti!

Reyjam.

Entius ha detto...

Bella partita, anche se l'ho seguita a tratti.
Spero che questa vittoria serva per rilanciarvi. Una vittoria nel derby sarebbe il massimo.

4EverInter ha detto...

Bella Lazio soprattutto nela ripresa........e adesso tutto per tornare a vincere il derby !

Vincenzo ha detto...

Un ottima vittoria! Credo che il migliore si possa considerare Marchetti che vi ha tenuto a galla nel momento migliore della viola.

Saluti interisti!