22 set 2011

...tre punti d'ossigeno.

 Cesena 1 Lazio 2
Ossigeno puro. La Lazio conquista i primi tre punti stagionali a Cesena, su un campo sintetico, contro una squadra affamata che aveva chiuso il primo tempo con un gol di vantaggio. Accantonate le polemiche degli ultimi giorni i ragazzi di Reja si sono stretti attorno al suo allenatore e dopo aver regalato i primi venti minuti agli avversari, hanno centrato un successo pesantissimo che darà un pò di tranquillità ad un ambiente deluso dai risultati delle primissime partite.
La partita. Senza Biava infortunato, Reja cambia la difesa: Diakitè affianca Dias al centro, Konko va a sinistra e Stankevicius a destra. A centrocampo fuori Sculli e dentro Gonzalez per dare più equilibrio ad una squadra che nelle ultime tre uscite ha subito sei gol. In avanti confermata la coppia Klose - Cissè, con il francese libero di svariare su tutto il fronte d'attacco. Il Cesena, invece, conferma gli undici che tre giorni prima avevano perso a Catania, con Candreva alle spalle di Mutu ed Eder.
L'avvio della Lazio è negativo. La squadra sembra impaurita e ha ancora nella testa i postumi del caos scoppiato a Formello due giorni fa. Il Cesena parte forte, con aggressività e prende in mano il pallino del gioco. Il gol arriva dopo 15 minuti, lancio di Colucci, la difesa biancoceleste sbaglia il fuorigioco e Mutu insacca alle spalle di un incolpevole Marchetti. 1 a 0 e prima rete del rumeno dopo sei mesi. Il Cesena si barrica dietro, la Lazio prova qualche affondo ma prima una grande parata di Ravaglia su Klose e poi un tiro al volo di Cissè salvato sulla linea da Rossi chiudono il primo tempo con i romagnoli in vantaggio.
Nella ripresa - a differenza di quanto successo nelle precedenti uscite - la Lazio caccia fuori gli attributi e in dieci minuti capovolge il risultato: al 3' Hernanes trasforma un rigore procurato da Diakitè e al 13' Klose, lanciato da Cissè, di esterno batte l'estremo difensore bianconero.
Da quel momento in poi il Cesena prova qualche timido affondo ma la difesa biancoceleste regge l'urto e porta a casa i primi, fondamentali, tre punti stagionali.
Il commento. Non è stata una grande Lazio, poco importa, perchè questa volta è stata una Lazio vincente. Con Gonzalez a centrocampo, la difesa (nonostante sia stata ancora vittima di qualche distrazione) ha ricevuto più protezione. Hernanes è ancora lontano dai livelli dello scorso anno (ma il gol segnato potrebbe dargli fiducia), l'attacco ha offerto un'altra prova positiva, anche se Cissè poteva evitare qualche fuorigioco di troppo. Queste le parole di Edy Reja al termine della gara: "Sono contento della vittoria, i ragazzi volevano disputare una grande partita e l'hano fatto. Siamo stati meno belli delle altre volte ma l'importante era portare a casa i tre punti. Le dimissioni? Vorrei solo che la stampa non cercasse la polemica a tutti i costi e che si parlasse anche di calcio, per questo ero pronto a mettermi da parte".
Domenica all'Olimpico arriva il Palermo di Mangia, è l'occasione ideale per fare pace con l'ambiente biancoceleste.

4 commenti:

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Dopo quel che è accaduto non era facile espugnare il Manuzzi, dimostrazione di carattere, personalità e di attaccamento al mister, ora è importante che domenica il popolo biancoceleste sotterri l'ascia di guerra e pensi solo a sostenere la squadra altrimenti saremo punto e a capo...ciao1

Orgoglio Nerazzurro ha detto...

Complimenti per la vittoria, ribaltare il risultato a Cesena non è mai facile, considerando poi la situazione da cui venivate è stata una vera impresa; aventi così.
Un saluto.

Entius ha detto...

Dopo la sconfitta col Genoa e la vicenda Reja era importante ritrovare tranquillità e i tre punti.
Domenica col Palermo bisognerà definitivamente superare questo momento portando a casa la vittoria.

LeNny ha detto...

Bella vittoria e di carattere. Bravi. :)

Ciao.