18 ago 2011

Si parte. Lazio vs Rabotnicki probabili formazioni







Le vacanze sono volate, la preparazione estiva è agli sgoccioli. Stasera si fa sul serio. La Lazio sfida il Rabotnicki. Europa League. Primo incontro ufficiale della stagione, prima vera occasione per testare la Lazio versione 2011/12. Cissè, Klose, Cana, Konko, Stankevicus. Nuovi e "vecchi". Ragazzi che l'anno scorso per un pelo soltanto hano sfiorato la Champions League e che quest'anno, dopo una campagna acquisti sontuosa, hanno una voglia matta di migliorarsi. In Italia ma anche e soprattutto in Europa, una vetrina che Reja - dalle dichiarazioni rilasciate ieri - non pare proprio essere disposto a snobbare.
E gli avversari? Sono macedoni e arrivano alla gara di oggi dopo 3 successi: al primo turno hanno eliminato gli estoni del Trans Narva, al secondo i sammarinesi della Juventus Dogana, al terzo i ciprioti dell’Anorthosis. 
Alla vigilia a tenere banco è la vicenda Zarate. Maurito è tornato ieri in gruppo dopo aver smaltito l'influenza, e se dovesse giocare anche un solo minuto non potrebbe scendere in campo in Europa con la maglia di un altro club, cosa che annullerebbe ogni possibilità di cessione dell’argentino. «Zarate è reduce da due o tre giorni di febbre - ha dichiarato Reja – le sue condizioni sono da valutare. Non mi sono mai fatto condizionare da nulla nelle scelte, ma se arriveranno in queste ore ordini superiori da parte della società, a fronte di eventuali possibilità di operazioni di mercato allora valuterò».
«Abbiamo faticato molto a raggiungere l’obiettivo l’anno scorso – ha aggiunto Reja – ora vogliamo onorare l’impegno. Dobbiamo andare avanti il più possibile, ce lo impone la storia della Lazio, ce lo impongono i tifosi. Sogno una finale di Europa League come capitò qualche anno fa ad Eriksson a Parigi, sarebbe un grande risultato». Per arrivare fino in fondo ci sarà bisogno di tutta la classe e l’esperienza di Cissè e Klose, pronti a guidare l’attacco biancoceleste: «Da loro mi aspetto che trovino subito l’intesa sul campo, tramite fraseggi e movimenti giusti. Klose è uno che fa salire la squadra, Cissè attacca di più lo spazio, entrambi possono darci un grande contributo».
La gara contro il Rabotnicki nasconde certamente delle insidie: «E' una compagine che si difende molto ma noi abbiamo potenzialità atletiche e tecniche per scardinare la loro retroguardia. Sono un pò più avanti rispetto a noi per quel che riguarda la preparazione fisica. Non dobbiamo prendere sottogamba questo tipo di avversario». Quanto ai fischi die tifosi, «mi dispiace ma se non sono simpatico ad alcuni non posso farci nulla, so quanto è importante il derby qui a Roma. Dalla mia però ho i risultati. Ho preso una squadra praticamente retrocessa un anno e mezzo fa, e la scorsa stagione siamo quasi arrivati in Champions».

probabili formazioni:
Lazio (4-3-1-2): Marchetti, Scaloni, Biava, Dias, Radu; Brocchi, Ledesma, Mauri; Hernanes, Klose, Cissè. Allenatore: Reja
Rabotnicki (4-4-2): Dimitrievsky, Bogdanovic, Todorovsky, Velkoski, Nastevski; Manevski, Vujic, Velkoski, Stojanovic; Kumbev, Lazarevski. Allenatore: Petreski

2 commenti:

Reyjam ha detto...

In bocca al lupo... o forse meglio dire all'aquila?!?

Reyjam.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Bentornata però basta con queste lunghe pause estive, vogliamo mondobiancoceleste attivo 365 giorni l'anno :-)))...ciao!