15 mar 2011

Europa in bilico e squalifiche del giudice sportivo.

Difficili da digerire le decisioni del giudice sportivo nei riguardi della società biancoceleste. Da segnalare le squalifiche di Radu per 3 turni, Ledesma per 2 e Lichtsteiner per uno. Niente prova tv invece per Matuzalem per il colpo a Totti nel derby: «Le immagini televisive documentano che, nelle circostanze segnalate, il calciatore giallo-rosso, nella zona centrale del campo ed in prossimità della linea laterale, in un duro contrasto di giuoco, cadeva “bocconi” al suolo. In tale frangente, il calciatore laziale lo scavalcava con l’evidente intento di raggiungere il pallone ad un paio di metri di distanza e, nel compiere tale movimento, con il piede sinistro colpiva di striscio la guancia destra dell’antagonista, senza conseguenze lesive. E oggi Formello sembra il muro del pianto. Morale a terra e delusioni latente. Questa è oggi la visione spettrale di Formello. In più ci sono gli sfottò da cancellare, come:  “la manita è servita”, che recita uno dei murales dipinto sul muro di cinta, scritto poco dopo aver perduto la quinta stracittadina consecutiva. Oggi sono tutti colpevoli per il popolo biancoceleste ma uno su tutti: Edy Reja; consapevole di aver perduto tutti i derby dal suo arrivo a Roma. E anche la Champions league è a  serio rischio. La Roma a soli due punti e l'Udinese di Guidolin volata al quarto posto. Laser a disturbare Muslera? Totti troppo tifoso e poco calciatore? No cari amici, oggi la colpa è tutta nostra. Una debacle da cui sarà difficile uscire. Intanto le pesanti assenze e il Cesena alle porte inducono mister Reja ad accellerare i recuperi di Mauri e Rocchi dagli infortuni subiti. Cosa ci aspetta non si può dire, certo è che un'altra sconfitta vorrebbe dire: addio! sogni di gloria.

1 commento:

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Mollare adesso sarebbe un errore imperdonabile, l'ambiente biancoceleste deve ricompattarsi, accantonare le polemiche e tentare il tutto per tutto in questo rush finale...ciao!