09 mar 2011

Accidere ex una scintilla incendia passim.

Trepidazione, ansia, paura, gioia sofferenza, batticuore, commozione, sorrisi, eccitazione, passione, agitazione, adrenalina, attaccamento e fede: è il derby della Capitale, ieri, oggi e sempre il derby più bello d'Italia, tra i più seguiti al mondo. Ci si aspetta un Olimpico tutto esaurito e le curve promettono coreografie degne delle grandi occasioni. Torniamo indietro: Il 7 novembre 2010 la Lazio perdeva con un clamoroso e vergognoso arbitraggio di Morganti il suo terzo derby di fila. Finì 0-2 Borriello-Vucinic; entrambi su calcio di rigore. I giallorossi si confermarono chimera anche in Coppa Italia. Agli ottavi la Lazio cadde per 2-1. Dunque sono precisamente quattro i derby disputati e vinti dalla Roma negli ultimi anni. I biancocelesti non provano tale gioia dall'11 aprile 2009, da quel meraviglioso 4-2  firmato Pandev, Zarate, Lichtsteiner e Kolarov. Oggi i ragazzi di Reja sono pronti a riscattare le umiliazioni subite ma nonostante un campionato straordinario e di qualità, il derby è una partita diversa che solo chi la gioca, chi è sugli spalti, chi la vive, insomma, può capire. "Non inganni la quiete di Formello" questo vuole sottolineare, oggi, mister Reja mentre la febbre dei sostenitori laziali sale. Il derby non è solo la sfida tra due tifoserie, tra i 22 in campo ma anche tra il tecnico più giovane e quello più anziano della serie A. L'aeroplanino Montella ha esordito  bene in campionato con una vittoria a Bologna nel recupero della ventiduesima giornata. Poi un pareggio con il Parma in casa e vittoria a Lecce. Ma la sconfitta più pesante per la società giallorossa è giunta ieri sera nella partita persa per 3-0 contro lo Shaktar. Una dura batosta che spedisce a casa la Roma europea. La Lazio dopo la caduta di Cagliari ha confermato il suo quarto posto con un secco 2-0 sul Palermo. Le notizie d Formello non sono confortanti infatti dopo il recupero in extremis di Muslera la Lazio aspetta Mauri e Brocchi a rischio per la stracittadina. Reja ha perso in rapida sequenza anche Andrè Dias e Diakitè. Le terapie per il recupero di Andrè Dias inizieranno già oggi, e nel corso della settimana verrà monitorato giorno per giorno per accertarne le condizioni e decidere se potrà essere presente nella partita più importante della stagione. Da Trigoria Montella prepara la partita con particolare attenzione nei confronti di De Rossi e Totti che più di tutti sentono l'ansia pre- derby. Ci sarà Vucinic in avanti con Borriello. Alle spalle Menez. De Rossi e Pizzarro per il centrocampo mentre Mexes e Burdisso saranno i due titolari ufficiali della difesa. Nella Lazio confermato il Muslera. In avanti i tridente Zarate,Sculli, Floccari. Vincere vorrebbe dire aumentare la distanza tra le due squadre di Roma in lotta per l'Europa che conta, vincere vorrebbe dire regalare ai tifosi una gioia che manca da tempo, regalare il primo derby al nostro amato mister ma soprattutto in una sola parola vincere vorrebbe dire: GLORIA!!!

probabili formazioni

LAZIO (4-2-3-1) Muslera; Lichtsteiner, Stendardo, Dias, Radu, Brocchi, Ledesma, Hernanes, Sculli, Zarate, Floccari. all.Reja

ROMA (4-3-1-2) Julio Sergio,Cassetti, Mexes,Burdisso,Riise, De Rossi, Pizzarro,Perrotta, Menez, Vucinic, Borriello. all. Montella


8 commenti:

Francesco ha detto...

Il derby, giustamente, banalmente, è una partita a sè. Piaccia o non piaccia è così. A fare la differenza tra una sconfitta ed una vittoria spesso sono gli episodi, la tranquillità mentale dei 22 uomini in campo, decisioni arbitrali.
Tutto viene azzerato, non conta niente se in passato hai vinto tu, o loro o di nuovo tu. Si ricomincia da zero. 50% da una parte e 50% dall'altra.
La sensazione è che la Roma è una squadra a pezzi, scaricata mentalmente dalla sconfitta di champions,
mentre la lazio una squadra in forma, tranquilla, consapevole, con una propria identità e una grande voglia di riscatto,
dovessi puntare su qualcuno, punterei sulla lazio, mi sorprenderebbe davvero vse i tre punti dovessero andare ai giallorossi,ma come già detto,
banalmente, giustamente, il derby è una partita a sè e ogni pronostico può essere facilmente ribaltato...
comuqnue sia in bocca al lupo yashal...ciao

Vincenzo ha detto...

Stavolta penso sia davvero la volta vostra per il derby!

yashal ha detto...

Questi pronostici positivi mi fanno paura. saluti

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Già al mercoledì dai le formazioni?:-)
Ho la sensazione che ultimamente la Lazio affronti i derby con un pò di complesso nei confronti dei cugini, così come accade a noi con l'altra squadra di Genova, forse l'ambiente biancoceleste avverte troppo l'importanza della posta in palio...una vostra vittoria toglierebbe probabilmente i giallorossi dalla lotta per il quarto posto ma anche un pareggio comunque potrebbe essere considerato un buon risultato...ciao!

yashal ha detto...

Si Andre le formazioni le aggiorno se cambiano....

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

No perchè di solito le dai al venerdì, qui c'è aria di week end fuori casa:-)))...ciao AR...

yashal ha detto...

ahahah.....

4EverInter ha detto...

dajé Lazio........