21 mar 2011

90 secondi. Lazio 1 Cesenza 0.

 Lazio 1 Cesena 0
L'andata finì 1-0 gol di Parolo. Fu una sconfitta pesante nel periodo migliore dei biancocelesti. Il ritorno è stato tutto un'altra storia. 
Cinica, aggressiva quanto basta per portare a casa una vittoria fondamentale. Non sbaglia la Lazio ma soprattutto non delude le aspettative del suo popolo che aveva chiesto una reazione, una prova di forza dopo il k.o. nella stracittadina. La risposta è arrivata: rete di Zarate dopo 90 secondi e tre punti d'oro. Punti importanti, nonostante la situazione in classifica resti invariata. Napoli e Udinese vincono e mantengono il terzo e quarto posto, chiudere in zona Champions sarà tremendamente difficile, ma se dovesse accadere, sarebbe un  piccolo capolavoro dei ragazzi di Reja. 
 La Lazio schiera in campo una formazione ex novo, considerando le pesanti assenze di Ledesma, Lichtsteiner e Radu. In campo si rivede Garrido insieme a Scaloni e Gonzalez. Torna Dias, titolare anche Mauri. All'Olimpico il Cesena, invece, si presenta con quattro risultati utili conscutivi. Ma è la quinta rete dell'argentino a spegnere le speranze romagnole. Pronti, partenza e gol. Un fulmine di Maurito con un destro in allungo su un cross dalla sinistra di Mauri porta in vantaggio i padroni di casa. E pur senza brillare, pur soffrendo, la Lazio dimostra di essere ancora una avversaria temibile per la corsa Champions. Il Cesena accusa l'immediato svantaggio. Si perde in passaggi prevedibili mentre la Lazio attende e con poco sforzo gestisce la gara. Al 18' viene ammonito Matuzalem per un fallo su Santon: diffidato, salterà la partita con il Napoli. Al 25' si fa vivo Hernanes con un tiro dalla lunga distanza. Nei minuti finali del primo tempo prima Biava, di testa, poi Sculli, sfiorano il 2-0. Alla ripresa Ceccarelli nel Cesena rileva Bogdani. Al 47' Antonioli si salva con l'aiuto del palo da un colpo di testa di Sculli. Al 59' Brocchi rileva Hernanes. Al 64' Gonzalez sfiora il 2-0 su iniziativa di Sculli. Non succede più nulla. 
Vince la Lazio. Anche se la partita si porterà dietro qualche strascico polemico per un intervento di Matuzalem non visto e non sanzionato dall'arbitro. Adesso Napoli, sperando in una Lazio grintosa, cattiva, con quella voglia di dimostrare a tutti che quel posto in Europa ce lo meritiamo tutto.

5 commenti:

Danimanu1 ha detto...

L'avevo detto che si vinceva
daje lazio continua così

Vincenzo ha detto...

Vittoria importante ma matuzalem prima o poi dovrà essere sanzionato dal giudice sportivo. non è la prima volta che fa cose del genere.

Ciao.

sslazioistanbul ha detto...

lazio facist ? diekite ? cavanda ? Oh noo .. irriducibili Dove sono ….. !!!! Avanti Ragazzi di Budapest !!! , il duce , fck you comunista . FORZA FACIST LAZIO !!!

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Era importantissimo ripartire dopo la sconfitta nel derby, vittoria preziosissima che vi permette di continuare a lottare per la Champions...ciao!

Emanuele ha detto...

Vittoria pesantissima in una gara tutt'altro che semplice; avanti Lazio.
Un saluto.