16 feb 2011

El "Tata" Alvaro Gonzalez...

El Tata, Alvaro Gonzalez, si sta mettendo in mostra. Dopo mesi di lavoro dietro le quinte il centrocampista uruguaiano si sta guadagnando la fiducia di Reja a suon di prestazioni convincenti. Tanta corsa, cambio di passo e generosità, oltre a una capacità di inserimento in attacco che lo porta a essere pericoloso sotto porta, in particolare nel gioco aereo. Queste le doti del Tata, che ha siglato un gol in coppa Italia, e domenica scorsa a Brescia ha realizzato il suo primo sigillo in campionato. «È stata una bella emozione – ha sottolineato Gonzalez su Lazio Style Radio – un gol in una partita importante che alla fine abbiamo vinto. Ho esultato usando lo scarpino come un telefono fingendo di chiamare la mia famiglia in Uruguay. Loro sono felici perché ultimamente mi sto ritagliando un po’ di spazio, e non è facile. Mio fratello Diego, che fa il giornalista, verrà a Roma il 5 marzo a trovarmi, e potrà vedere il derby. Nello spogliatoio ho legato soprattutto con i sudamericani. Sto sempre insieme a Muslera e Zarate, ma mi trovo alla grande anche con gli italiani. Siamo un bel gruppo, composto da bravi ragazzi». Alvaro Gonzalez ha collezionato 9 presenze in campionato e 3 in coppa Italia, e punta a diventare sempre più importante per la Lazio, in modo da conquistarsi la nazionale. «Il ct Tabarez mi segue con attenzione, certo in chiave nazionale mi può agevolare il fatto di giocare col club. I miei idoli? Ruben Sosa e Recoba».

5 commenti:

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Non lo conosco, tu che l'hai visto giocare che caratteristiche ha?
Comunque mi sembra stia facendo bene quindi il bistrattato Lotito alla fin fine ha azzeccato anche questa:-) ciao yashal!

yashal ha detto...

Velocità, ottimo cross e dribbling discreto. Può sicuramente crescere e migliorare. Andrè sempre a difendere Lotito, solo perchè non vivi il mondo biacoceleste. ciaooooo

Francesco ha detto...

Gonzalez mi sta stupendo...all'inizio sembrava un oggetto misterioso, evidentemente aveva bisogno di tempo x ambientarsi in Italia...
ora è diventato quasi un titolare fisso...hai ragione yashal ha un ottimo cross, dribbling e anche gamba..
E' il vostro acquisto di gennaio insieme a Kozak, con l'innesto di loro due la squadra può rifiatare e riprednere il volo...grande scoperta

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Ma non è che voglia difendere Lotito yashal, anche lui i suoi errori gli ha certamente commessi ( vedi gestione del caso Pandev ad esempio )però, mettendo sulla bilancia un pò tutto non mi sembra che stia facendo chissà quali disastri come a volte parrebbe leggendo le tue ripetute frecciate velenose :-)...ciao AR...

yashal ha detto...

le mie frecciatine derivano dalla frustrazione x questi anni di gestione dove ogni stagione si finiva in zona retrocessione o anche in champion's ma mai con la possibilità di essere credibile x gli acaquisti pur sempre da metà classifica....ma tu dovresti capirmi, accontentarsi sempre di una squadra mediocre stanca. ciao AR