6 gen 2011

Genoa 0 Lazio 0. Volo a metà.

Genoa 0 Lazio 0
Un punto importante per i ragazzi di Reja al Marassi di Genova. I Biancocelesti soffrono e restano al secondo posto in classifica. E' una Lazio aggressiva quella del primo quarto d'ora ma il Genoa a Genova non è cosa facile. Fischio d'inizio e le due squadre partono a velocità doppia. Si gioca a tutto campo con una Lazio più offensiva ed un Genoa che contiene. Il primo tiro verso la porta di Muslera è di Marco Rossi che gira di poco sopra la traversa. Risponde Floccari in contropiede ma si lascia ipnotizzare da Eduardo.
Hernanes questa volta è il peggiore in campo, inspiegabilmente non trova ancora il ritmo gara e gioca bene solo la prima mezz'ora. Al 17' gesto di fair-play dell'ex Giuseppe Biava al quale viene fischiato un fallo a favore. Il difensore ammette di non essere stato toccato e l'arbitro ritorna cambia la decisione. Applausi. La Lazio cerca di imporre il suo gioco di qualità ma i grifoni non arretrano di un passo. Alla mezz'ora ottimo spunto di Destro che se ne va palla al piede ma il solito Dias spegne gli entusiasmi dagli spalti. 33' importante intervento di Kaladze che anticipa Zarate. Maurito che oggi festeggia le 100 presenze in maglia biancoceleste. Sul finire del tempo a sprazzi la Lazio, più decisi i rossoblu. Un primo tempo vivace e ben giocato da entrambe le squadre, spaventa il Genoa quando i lanci lunghi raggiungono Luca Toni, migliore dei suoi. E' di Hernanes la prima palla gol del seconto tempo: colpisce un palo interno che attraversa l'intera porta, nulla di fatto. Non succede molto per la prima parte della ripresa. La "battaglia" tra Dias  e Toni continua a colpi di testa e non solo. Dal 60' in poi la Lazio inizia a sperare nel pareggio perchè il Genoa forse più in forma comincia il suo assedio: l'attaccante rossoblu si avventa di testa su un pallone rimesso al centro dalla destra, Muslera mette in angolo. Pressing rossoblu. Sugli sviluppi del corner mischia in area biancoceleste e ancora Toni da terra non riesce a ribadire in rete. Paura per Edoardo Reja che segue la partita dagli spalti. E' il giorno di Nando Muslera, se la Lazio conclude il match conquistando un punto, lo si deve soprattutto a lui. Al 64' miracolo Muslera: esce ed anticipa M. Rossi lanciato in area dal compagno. Gol sicuro, evitato. Ancora il portiere biancoceleste si lancia in area per recuperare due cross per la testa di Toni. I tifosi laziali avranno perso qualche kg preso durante le vacanze natalizie, dopo le ghiotte occasioni del Genoa. Dopo quattro minuti di recupero le due squadre si dividono il bottino. Meglio il Genoa nel secondo tempo ma la Lazio sa soffrire quanto basta per non perdere l'intera posta in palio. Peccato per le vittorie nei minuti finali di Roma e Milan, quest'ulitmo che sembra aver preso il volo.

7 commenti:

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Punticino comunque importante che vi permette di rimanere solitari al secondo posto, una posizione di classifica impensabile alla vigilia del campionato...ciao!

LeNny ha detto...

Un punto a Genoa non si butta mai via. :)

Ciao.

;)

Vincenzo ha detto...

Pareggio giusto e importante in ogni caso.

Roma e Milan non potranno vincere grazie agli arbitri per tutta la stagione ;)

Ciao yashal!

yashal ha detto...

D'accordo con Vincenzo, che vittorie scandalose. Punto importnate si ma peccato per la poca grinta vista in campo. Un saluto amici

Emanuele ha detto...

Fare punti a Genova e contro il Genoa non è mai facile.
Un saluto.

Entius ha detto...

Sono daccordo con gli altri. Un punto a Genova è sempre buono e poi vi permette di restare al secondo posto.
Per il Milan che va via non preoccuparti, 5 punti non sono poi così tanti da recuperare.

Entius ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.