9 set 2010

L'esempio del capitano

«100 gol e squadra in Europa»

Parole esemplari quelle espresse da Tommaso Rocchi nella conferenza stampa di ieri.
Il capitano della Lazio ha parlato di se stesso, della squadra, del Bologna e degli obiettivi stagionali. Personali e di tutta la squadra: «In questa stagione voglio raggiungere quota 100 gol con la maglia della Lazio. Sono a quota 93, spero di tagliare il traguardo il più presto possibile».
Quest' anno  i biancocelesti sono chiamati a riscattare la stagione passata, anche perchè, a detta di molti, la rosa allestita da Lotito - come sottolinea lo stesso Rocchi - è inferiore solo a quella di 3, 4 squadre: «Non lo nascondiamo. Quest'anno puntiamo ad entrare in Europa. Sono alla Lazio da tanto tempo e credo che questa sia la squadra più competitiva e di qualità che abbiamo mai avuto dall'arrivo di Lotito. La società si è mossa bene sul mercato, e tutti i reparti sono stati rinforzati. Meglio di noi, in Italia, ci sono solo Inter, Milan, Juve e ,per quello che ha fatto l'anno scorso, anche la Roma. Ce la giocheremo alla pari contro chiunque. Certo, abbiamo iniziato con una sconfitta e domenica dobbiamo riscattarci assolutamente».
C'è chi dice che Rocchi non parte certo titolare nei piani di Reja: « Siamo tanti in avanti ed è giusto così. Se vogliamo diventare una grande squadra dobbiamo accettare la competizione anche fra di noi. Tutti avranno il loro spazio, la concorrenza non mi preoccupa, sono sereno e so quello che posso dare al club. Rispetto le scelte del mister e mi farò trovare pronto in qualsiasi momento».
Parola di capitano, aggiungiamo noi.

1 commento:

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Ottimo attaccante che mi ha sempre dato l'impressione di essere un serio professionista e un vero uomo, condivisibile il suo pensiero: la Lazio rientra di diritto nel lotto delle pretendenti per un posto in Europa League...ciao!