26 set 2010

La capolista. Chievo 0 Lazio 1.

"La capolista se ne va". Nessuno avrebbe scommesso sulla squadra di Edy Reja, nessuno avrebbe pensato ad un inizio così brillante. Invece ecco la Lazio in vetta alla classifica insieme agli amici nerazzurri. Una partita studiata nei minimi particolari, il mister non sbaglia un colpo e schiera gli undici più in forma e motivati della rosa biancoceleste lasciando in panchina Ledesma e Rocchi ma solo per turn-over.  Calcio d'inizio ed è subito Lazio: la prima mezz'ora i veneti sembrano annientati dalle giocate di Hernanes e Mauri, i biancocelesti corrono, ringhiano e danno spettacolo al Bentegodi. La prima vera e ghiotta occasione per la Lazio arriva al 12': l'argentino lanciato da Mauri sfiora gol ma Sorrentino blocca. La reazione dei compagni è esemplare applausi e incoraggiamento per Zarate che si "dispera". Sempre Lazio con un bel cross di Lichtsteiner dalla destra, Mauri solo in area non riece a colpire di testa e l'azione sfuma. I biancocelesti ci provano ancora; attaccano con insistenza ma non riescono a segnare. Come dicevo è sempre e solo Lazio per tutto il primo tempo: al 30' un sinistro di Hernanes sfiora il palo. Al 32' ancora Zarate vicino al gol: l'argentino riceve palla in area, botta verso la porta ma il tiro si stampa sul palo. Il numero dieci biancoceleste 4 minuti dopo si trova ancora sui piedi la palla del possibile vantaggio ma sbaglia clamorosamente: cross della destra di Floccari, Zarate solo davanti a Sorrentino colpisce male e manda altissimo. Il primo tempo finisce 0-0.Il secondo tempo si apre su ritmi piuttosto blandi, la partita dice poco o nulla, la Lazio è decisamente provata dal grande primo tempo di gioco ma al 10' Lichsteiner ci prova con un tiro da fuori piuttosto velleitario. Pochi minuti dopo l'attaccante Moscardelli cade per trattenuta di Brocchi ma l'arbitro lo invita a rialzarsi. Giusta decisione. Finalmente si vede un pò di Chievo soprattutto dopo l'uscita di Pellissier (infortunato) per Granoche: i gialloblu tentani di dare fastidio a Muslera ma si scontrano contro il "muro" Dias, Biava, Radu. Al 22' punizione di Hernanes (grande acquisto per la Lazio) Sorrentino devia sopra la traversa. Dopo pochi minuti la capolista (scusate se mi piace approfittare di questo termine)  passa in vantaggio: lancio lunghissimo di Mauri per Zarate, che aggancia bene in area fra due avversari e con un tocco da biliardo (interno destro da posizione molto angolata) batte Sorrentino. E' festa non solo per il gol ma per la gioia dei tifosi che applaudono il loro beniamino. Bentornato Maurito!!! Dopo la mezz'ora Reja lo sostituisce con Ledesma e Brocchi con Bresciano. Termina 1-0 per gli undici eroi laziali. La Lazio vola in vetta affiancando il team interista. Due motivi per gioire in questa meravigliosa domenica: la prima posizione e il ritorno al gol di Mauro Zarate mai abbandonato dai suoi tifosi. Non importa se la classifica dovesse cambiare ciò che importa è assaporare il gusto della vittoria giocando un calcio di qualità. Dop due anni la Lazio torna capolista. Grazie ragazzi!

6 commenti:

a'nigolè ha detto...

che squadrone..
la Lazio ha dimostrato di avere grande carattere..è una squadra mentalmente solida,combattiva e ben organizzata!!
Reja è un grande allenatore e a questa squadra sta dando tanto,sono contentissima per maurito se lo meritava questo goal,speriamo che si sia sbloccato e possa ritornare com'era quando è arrivato alla Lazio..io ci credo tanto in questa squadra spero arrivi più in alto possibile..ovviamente lasciando sotto di noi i nostri cugini!!

Vincenzo ha detto...

Bella la classifia con noi due sopra e le altre sotto. State iniziando alla grande, proseguite così e ristabilite le giuste gerarchie di roma.

Ciao.

Entius ha detto...

Probabilmente non lotterà per lo scudetto ma questa squadra può sicuramente vivere una stagione da protagonista e magari guadagnare un posto nella prossima Champions...

http://calciorum.blogspot.com/

Euterpe ha detto...

Benvenuti in vetta amici biancocelesti!Complimenti davvero perchè ve lo meritate!

alfredo ha detto...

daje Yashal...l'avevo preannunciato se rimaniamo umili e con voglia di stupirse e di stupirsi...ci divertiremo...e a gennaio magari Lotirchio ci regala ciò che ci manca un centrocampista di peso e un difensore dominante!

marco99 ha detto...

vai vai saprò chi tifare allora!! hihi

ciaoo