5 mag 2010

Un proiettile per Claudio Lotito.










Non è la prima volta che Claudio Lotito, pseudo-presidente della S.S. Lazio 1900 riceve minacce di morte da parte di ignoti. L'ultima minaccia è giunta  a poche ore dalla partita tra Lazio e Inter. La lettera a Lotito, con minacce di morte e proiettili, è arrivata venerdì e faceva riferimento alla partita con l'Inter di domenica sera: "Se domenica non battete l'Inter sei morto", l'esplicito messaggio rivolto al numero uno biancoceleste. E' stato proprio il presidente della Lazio a denunciare la vicenda alla Digos: "Io sono quello che ha combattuto più di tutti le frange violente nel calcio. Non so più nemmeno quante mie denunce esistano". "Abbiamo più volte ribadito la necessità che l'antagonismo sportivo rimanesse nei confini della dialettica civile, senza mai debordare in violenza verbale o fisica e senza offendere la dignità dell'avversario: invece abbiamo assistito a manifestazioni, specie in occasione dell'ultimo derby, che hanno profondamente ferito la tifoseria laziale e che hanno generato un clima di istigazione alla violenza che si è protratto per tutta la settimana". "La Lazio  conclude Lotito - non deve chiedere scusa a nessuno, deve piuttosto ricevere le scuse da parte di chi, ignorando le proprie responsabilita', ha lanciato sugli altri colpe inesistenti". 

Nonostante queste vicende che hanno poco a che fare con lo sport, il tifo e la passione per una squadra, durante la settimana si è preferito parlare dei tifosi laziali, del biscotto e della "profonda" delusione della signorina Rosella Sensi. Vergogna!

2 commenti:

JUVE 90 ha detto...

Sono notizie fatte uscire ad arte per distogliere l'attenzione dal biscotto. Non escludo che il proiettile non sia mai neppure arrivato o che se lo sia spedito da solo

marco99 ha detto...

il rapporto tra Lotito e tifosi non è mai stato buono e temo che sia destinato a peggiorare sempre più.

Io sinceramente non capico perchè continui a tenere la Lazio.
leggevo e sentivo che è per via della costruzione del nuovo stadio e affini.
Spero siano solo chiacchiere perchè altrimenti sarebbe una cosa gravissima.

Soltanto che questa cosa mi convince poco. Un proiettile per intimarlo a vincere?
Ma lui che colpa può avere se tutti i tifosi volevano perdere? e se i giocatori li hanno accontentati?

Storia strana e sicuramente brutta.

ciaoo