9 mag 2010

Livorno-Lazio 1 2. Missione compiuta.


Salvi! La Lazio vince a Livorno e conquista la matematica permanenza in serie A. Sono tanti i tifosi giunti da Roma all'Armando Picchi per sostenere la squadra impegnata nel match salvezza. Fischio d'inizio e il Livorno è subito in attacco. La Lazio concede troppi spazi agli avversari che non mostrano alcuna intezione di morire senza combattere ma alla prima vera occasione è la Lazio a passare in vantaggio: Mauri finta l’assist centrale e serve Kolarov, palla bassa per Rocchi che da due passi non sbaglia e fa 0-1.  Il Livorno, però, non sembra voler abbandonare il campionato italiano senza prima guastare la festa ai rivali di sempre. La Lazio si chiude e soffre la pressione della squadra di casa; Dias è una roccia e non sbaglia nulla nella propria area di rigore mentre Biava intercetta miracolosamente un tiro del capitano livornese che sarebbe finito alle spalle di Muslera. Purtroppo nonostante la buona concentrazione della squadra, i toscani riescono a trovare il goal del pareggio con Lucarelli (in netto fuorigioco) che appoggia di testa in rete un cross facile, facile. 1-1. Passa meno di un minuto per la reazione della Lazio, Rocchi raccoglie una palla vagante e calcia di potenza, palla che tocca l’esterno del palo. Dal 30' in poi c'è solo una squadra in campo: la Lazio. Il Livorno ringrazia  il portiere De Lucia, molto attento tra i pali. I biancocelesti aumentano il ritmo di gioco; siamo al 43' quando da un calcio d'angolo di Ledesma, il difensore del Livorno, Mozart, spazza fuori area ma Christian Brocchi si coordina e al volo mette nell’angolino lontano il suo primo e importantissimo goal con la maglia laziale. 1-2 e mani nuovamente sulla salvezza. Nella ripresa sembra diminuire l'entusiasmo dei romani e la partita si trasforma in una lenta attesa del fischio finale con un Livorno ormai spento e rassegnato alla serie cadetta e gli ospiti che gestiscono il vantaggio. Nella prima parte di tempo si segnalano una bella discesa di Radu con tiro centrale e un sinistro di Bergvold alto sopra la traversa di Muslera. La notizia del raddoppio del Napoli a discapito dei bergamaschi mette la parola fine alle tensioni della Lazio che accompagna così, lentamente la partita e il Livorno verso la fine. Il match termina con il risultato di 1-2 a favore della prima squadra di Roma che torna nella capitale con la matematica salvezza ma soprattutto con la consapevolezza che con un pò d'impegno, cuore, orgoglio e grinta in più, si può ambire a ben altre soddisfazioni. La carta vincente della prossima stagione biancoceleste potrebbe essere il nostro allenatore Edoardo Reja, al quale vanno i più sinceri ringraziamenti. Il mister in poco tempo ha conquistato la salvezza e il cuore di giocatori e tifosi; da questo punto si dovrà ripartire sperando in una buona campagna acquisti e in un cambio al vertice. Intanto si è delineato in questa penultima giornata di campionato il quadro delle squadre retrocesse in serie B che sono: Atalanta, Livorno e Siena mentre la Sampdoria ha conquistato il quarto e ultimo posto disponibile per l'Europa che conta.

9 commenti:

Euterpe ha detto...

Saluto con grande soddisfazione la prevedibile e ovviamente meritata salvezza degli amici biancocelesti

Orgoglio nerazzurro ha detto...

Complimenti per la vittoria e soprattutto per la salvezza, non ne dubitavo. Forza Lazio.
Un saluto.

Vincenzo ha detto...

Come previsto avete raggiunto la salvezza matematica, anche se c'erano pochi dubbi.

Bravi, ora chiudete la stagione e l'anno prossimo tornate forti come un tempo in modo da ricacciare la rometta sotto di voi in classifica.

Un saluto Vincenzo.

marco99 ha detto...

congratulazione per oggi.. un saluto!

LeNny ha detto...

Come ti ho detto settimana scorsa, ero sicuro del successo. Missione compiuta e complimenti a voi.

LeNny

alfredo ha detto...

OBIETTIVO MINIMO RAGGIUNTO CON SCIOLTEZZA...PERò ORA CHE ABBIAMO SPERIMENTATO DI NUOVO LA PAURA DOPO UN TRENTENNIO...IL PROSSIMO ANNO MI AUGURO DI AVERE GIOCATORI CHE NON CI UMILINO COSì...
ORA SERVE LO SCUDETTO DELL'INTER PER INCORNICIARE UNA STAGIONE CHE DA DISASTROSA POTREBBE DIVENTARE SODDISFACENTE...

aLè LA LAZIO...PAZZA INTER AMALA! EHEHE!

C'èSolol'Inter ha detto...

Ciao Yashal,
non avevo alcun dubbio sulla salvezza della Lazio!
Al Meazza c'è stata un'ovazione al goal di Rocchi!
Una bella domenica, per entrambi! ;)
Un abbraccio, ciao.
Sergio

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Amica yashal permettimi di non unirmi ai complimenti, centrare la salvezza matematica con una giornata d'anticipo è un pò frustrante per una piazza e un organico come quello biancoceleste, anche se mi rendo conto che a un certo punto la paura dev'essere stata proprio tanta, a mio parere per la prossima stagione non serve una rivoluzione, c'è già una buona base...
P.S: ehmm...non siamo ancora sicuri del quarto posto, mi hai costretto a scrivere questo post con una mano sola :-)))...ciao!

yashal ha detto...

ahaha...caro Andrea, perdona l'errore, non volevo tirarvi il pacco!!! Cmq i NON complimenti li accetto ben volentieri xkè concordo pienamente con la tua teoria...saluti