03 mag 2010

Lazio 0 Inter 2. Olimpico in festa ma...


L'atteggiamento dei tifosi biancocelesti lascia l'amaro in bocca. Vedere la Roma perdere un'altra possibilità per la conquista del tricolore non può che far piacere alla tifoseria romana ancora scottata dalle vicende del derby ma allo stesso tempo fischiare la propria squadra nelle possibili azione da goal,  rende la serata di ieri decisamente da dimenticare. Il gemellaggio tra due tifoserie è cosa rara ai nostri giorni e non può che essere invidiato il forte legame tra interisti e laziali, tutti uniti in Curva Nord ma a quale prezzo? Gli undici giocatori biancocelesti  non meritavano questo comportamento da parte di sostenitori che si sono sempre espressi con fede, cuore e passione nei confronti di questi colori. L'Inter vince meritatamente la partita, sia per le qualità indubbiamente superiori, sia per le motivazioni maggiori degli avversari. Inutile parlare di biscotto, regalo o quant'altro, la Lazio subisce i nerazzurri ed il pubblico a sfavore. Zarate, Muslera e Kolarov hanno dimostrato con le loro prestazioni impeccabili che non c'era alcun accordo tra i giocatori in campo. Il primo tempo è assolutamente equilibrato con azioni da entrambe le parti. Lo dimostrano gli slalom di Zarate, le incursioni di Kolarov e Floccari ma soprattuto le grandi parate di Muslera: Al 36' Thiago Motta per Sneijder, Muslera si supera bloccando tutto in scivolata. Al 42' risponde Zarate in dribbling fra i difensori nerazzurri, deviato in angolo. Al 45' Sneijder in area per Samuel, testa e goal. I tifosi nerazzurrocelesti fanno comparire uno striscione: Oh Noooooo! Termina il primo tempo tra gli applausi di uno stadio da dimenticare. Succede poco  e niente alla ripresa, con l'Inter che controlla la partita e la Lazio che può solo subire la forza avversaria. Poco attenta nelle ripartenze ma soprattutto manca il leader Edy Reja assente per squalifica. Al 69' c'è il raddoppio di Thiago Motta e l'esultanza interista impazza tra gli spalti. Finisce 0-2. Alla Lazio manca un punto per la salvezza che dovrà conquistare nei prossimi match contro Livorno e Udinese mentre l'Inter resta in testa a due giornate dal termine. Dispiace finire sui giornali per colpe non commesse. La Lazio non ha vinto semplicemente perchè non ha creduto nelle proprie qualità, ma soprattutto ha subito la forte pressione dagli spalti. Oggi si parla di regali, di poca sportività ma non è così perchè l'inter ha meritato di portare a casa i tre punti, giocando lealmente la partita. Il pubblico laziale ha sbagliato solo una cosa; esternare l'antipatia contro i cugini a discapito della propria squadra. Amo questi colori e avrei preferito un atteggiamento da parte dello stadio biancoceleste un pò più pacato: sperare nella sconfitta della Roma sì, fischiare i propri colori no.

12 commenti:

marco99 ha detto...

"fischiare i propri colori no".. qui c'è tutta la vergogna di ieri sera, altro che gemellaggio.

ciao..

yashal ha detto...

Marco questo non vuol dire aver venduto la partita a Moratti. Qui si tratta di contestare l'atteggiamento di una tifoseria non di una squadra!

veleno61 ha detto...

Ciao, yashal.
Attendevo con impazienza il tuo commento e ti dico subito che sono totalmente d'accordo con te.
Non mi permetto -da tifoso esterno- di mettere il naso nelle diatribe tra voi e la Roma, ribadisco solo, come ho fatto nel mio post, che si è trattato della naturale evoluzione di una brutta storia che certo non avete iniziato voi.

Per quanto riguarda Mughini, che dire? Lui se ne intende di squadre che per le loro malefatte avrebbero duvuto marcire in B.
La sua fortuna, sua e di quella accozzaglia dei suoi sodali, è l'essere un abitatore di questo meraviglioso Paese.

yashal ha detto...

Mughini cono tutto il rispetto che ho nei confronti degli amici Juventini, difende ancora Moggi...ho detto tutto!

marco99 ha detto...

Yashal nessuno dice che avete venduto la partita.
Solo che un conto sono i tifosi che possono godere anche di una sconfitta che danneggi la roma un conto sono i tesserati che rischiano di falsare un campionato.

Cmq Moggi lo difendo anche io senza nessun problema.

marco99 ha detto...

cmq ricordo che la lazio pur non avendo fatto le telefonate di facchetti si è ritrovata penalizzata nel 2006.
Tanto per ricordare la storia.

Francesco ha detto...

ma scherziamo? ma la gente in tv è impazzita? ma ve lo ricordate il dervy di 2 settimane fa? quel gesto di totti? la rissa? e la TOTALE MANCANZA DI RISPETTO DEI GIOCATORI DELLA ROMA X TUTTO L'AMBIENTE LAZIALE???? che cosa volevano? che la lazio gli consegnasse lo scudetto? che la lazio avrebbe fatto la partita della vita? eh no...ma quale lealtà sportiva o cretinate del genere....ma dove? in italia? anche nel calcio ci sono alleati e nemici, la roma ha avuto la sfortuna di torvare sulla strada dello scudetto la lazio..ma la roma invece di rilasciare dichiarazioni assurde dovrebbe fare mea culpa perchè il tricolore l'hanno perso loro contro la samp. Stop.i tifosi? io li capisco...certo potevano tenere un atteggiamento meno "spudorato"...comuqnue ottimo commento yashal...ciao

alfredo ha detto...

Allora Comincio col dire che condanno l'esultanza ai gol dei neroazzurri(ieri ho anche litigato con un idiotaallo stadio) perchè potevano essere più intelòligenti qquelli della curva e essere scevri dal tifare contro e l'inter avrebbe vinto lo stesso per forza sua e perchè la lazio non avrebbe messo cattiveria. Questa è un'onta che ci porteremo pdietro per tanti anni...perchè in uno stadio una cosa del genere non si è mai vista. Ad ogni modo...il tifoso fa ciò che vuole...c'è chi accoltella tutte le domeniche e non se ne fa uno scandalo e anche chi invece condanna questi atteggiamenti come fossero dogmi della vita. Il circo mediatico di stampo mafioso romanista vedi de Luca alla DS e i vari Tecca, compagnoni, Caressa, Mangiante a sky e gli altri ipocriti di mediaset premium hanno sguazzato su quest'evento. Un bisocotto? si esatto un biscotto bello caldo giustificato dal comportamento becero, arrogante e schifoso dei romanisti...tutti...perchè loro non si distinguono dal ceto sociale so tutti uguali pessimi dal professionista al barbone...Da gente insulsa che dal 1927 ci vorrebbe far sparire, da gente di merda che ci augura la B ad ogni anno, dal capitan futuro che ci bolla come mediocri dopo la sconfitta con la samp per poi dire il sabato sera che tifa lazio, dai pollici versi dell'ambasciatore dell'Unicef...e dalle gazzarre mediatiche dei vari MARIONE PEPPONE ecc ecc il mondo del calcio romano cosa si doveva aspettare? che la lazio i tifosi e i giocatori lottassero per aiutare chi li ha sbeffeggiati a vincere lo scudetto? Solo chi non abita a roma non capisce certe situazioni e li biasimo ma chi vive a roma e si scandalizza dovrebbe guardarsi allo specchio e sputarsi. Sento illustri tifosi romanisti dire che loro avrebbero tifato roma e mai esultato ad un gol avversario...VI RICORDO che quel simpatico del cesarone AMENDOLA aveva sciarpa e maglia del milan in dosso nel 1998/99. Poi si parla di campionato falsato? e allora mettiamo anche sotto indagine le partite bologna-roma bari-roma Parma-roma roma-atalanta ecc ecc...la correttezza c'è solo quando fa comodo alla mafia romanista...24 partite senza perdere e nesssuno di loro ha parlato di arbitri. perdono con l'unica squadra che si è giocata la partita la SAMP e accusano arbitri e fanno manifestazioni sotto la FIGC...ora l'interrogazione parlamentare...uno sola Parola per voi....FATE SCHIFO!!
Premetto anche che

Vincenzo ha detto...

Ciao yashal, hai scritto un ottimo articolo che condivido in pieno. L'atteggiamento della tifoseria laziale ha si rafforzato il nostro gemellaggio, però è stato scorretto nei confronti dei giocatori. Io se mi fossi trovato in questa situazione avrei semplicemente evitato di vedere la partita o d andare allo stadio, ma tifare contro la mia squadra non ci riuscirò mai e lo stesso penso valga per te.

La sensi (ma che centra col calcio???) ha detto che l'Inter dovrebbe vergognarsi, ma di cosa? Dovrebbero vergognarsi loro per l'antisportività che dimostrano in ogni partita che giocano, a partire dal pollice verso di Totti che non dimentichiamolo ha provocato anche tre accoltellamenti nel dopo derby. Per questo dovrebbero vergognarsi i romani!

Per quanto riguarda Mughini, si commenta tristemente da solo...

4EverInter ha detto...

Peccato che quando la Lazio vinse contro l'Inter 4-2 in quel famoso 5 maggio e la tifoseria laziale ebbe lo stesso comportamento...nessuno abbia gridato allo scandalo...anzi erano sembrati tutti molti divertiti dall'insolito fatto.
E adesso ...lo stesso comportamento non va bene solo perché ha vinto l'INTER !

Vincenzo ha detto...

Yashal ho appena riportato nel mio blog il comunicato ufficiale degli ultra della Lazio col quale hanno zittito tutti i falsi moralisti che ci sono in giro. Grandi!

Un saluto, Vincenzo.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Una cosa del genere sarebbe successa anche a Genova, Torino e Milano, poter contribuire alla vittoria di uno scudetto dell'altra squadra cittadina è inaccettabile per un tifoso, sportivamente non sarà corretto ma chi se ne frega?:-)
Brava yashal bel post...ciao!