05 mar 2010

Sampdoria vs Lazio: due fisso.

Un'altra difficile sfida attende i biancocelesti di Edy Reja. Domenica infatti saranno impegnati allo stadio Luigi Ferraris di Marassi contro la Sampdoria per un match senza alternative. Dovrà essere un due fisso, l'unico risultato possibile per raggiungere la salvezza.  La Sampdoria si presenta ancora senza Cassano, accolto dal calore di trecento tifosi blucerchiati accorsi al Mugnaini, ripagati con la buona nell’amichevole con il Campomorone, nonostante il rigore parato dal giovane portiere Canciani che, dopo aver respinto il tiro del numero 99 della Samp ha commentato: “ora posso anche smettere”.
Sarà disponibile Accardi che potrebbe sostituire lo squalificato Ziegler. Mister Del Neri ritroverà Pazzini e Pozzi dopo le squalifiche e dovrebbe presentare la stessa formazione che ha pareggiato a San Siro contro l’Inter. Intanto a Formello i biancocelesti ritrovano i loro tifosi. In circa mille hanno assistito al test contro il Sora. Assenti Floccari, Dias, Dabo, Foggia, Meghni e Bizzarri. In grande spolvero Zarate, acclamato dai tifosi, che per Genova è in ballottaggio con Rocchi. Reja ha mischiato le carte, confermando pero' che il modulo contro la Sampdoria sara' il 4-3-1-2. Reja chiede ai suoi giocatori solo orgoglio e umiltà per portare a casa tre punti fondamentali.

probabili formazioni


Sampdoria (4-4-2): Storari, Zauri, Gastaldello, Lucchini, Accardi; Semioli, Palombo, Poli, Mannini; Pazzini, Pozzi. All.: Delneri

Lazio (4-3-1-2): Muslera, Lichtsteiner, Stendardo, Radu, Kolarov; Brocchi, Ledesma, Matuzalem; Mauri; Rocchi, Floccari. All.: Reja

8 commenti:

Vincenzo ha detto...

In bocca al lupo x quest'altra difficile sfida.

Un saluto, Vincenzo

Antonio ha detto...

Sfida complicata, la Samp Parma a parte è e continua ad essere squadra in salute..il 2 mi sorprenderebbe, ma nel calcio tutto può essere.

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Cara yashal in bocca al lupo...ma dalle 17 di domenica in poi :-)...ciao!

marco99 ha detto...

ti confesso che stavolta nella mia schedina mi sono giocato la doppia 1X..
certo il 2 sarebbe il modo migliore per tirarsi fuori da quella posizione in classifica, è dura..
ciao

Bianco Su Nero ha detto...

Simpatizzo per ambedue le squadre, ma spero per voi!
un campionato senza lazio è come una partita del milan senza un rigore :D

a'nigolè ha detto...

unico obiettivo:Vincere..ora è davvero arrivato il momento della verità,dobbiamo lottare dal primo fino all'ultimo minuto,dobbiamo essere dei leoni,dobbiamo metterci l'anima..dai lazio ora o mai più..

Cronache bianconere ha detto...

In bocca al lupo, yashal!
Ps: bella, Defio ;-)

alfredo ha detto...

IL due rimarrà una chimerà per tutto il resto del campionato...Anche ieri la confusione tattica di reja che si sta ballardinizzando alla grande ha regnato. Si inizia con un 5 2 t3 con due giocatori fuori ruolo come Kolarov e Diakitè a centrocampo e due soli interditori Brocchie ledesma. Andiamo in vantaggio perchè la Samp per i primi 10 minuti sembra addormentata dopodichè cala il buio, si arretra, si da campo all'avversario soprattutto perchè numericamente a centrocampo siamo in inferiorità palese numerica. Prendiamo il primo gol come fossimo una squadra dell'oratorio(ma forse lo siamo) una palla tagliata rasoterra dalla linea laterale 20 persone dentro l'area di rigore e nessuno che esce per impedire il tiro a quel mediocre giocatore che risponde al nome di GUberti che stoppa prende la mira e battezza il sette con muslera a guardare le nuvole passare sopra lo stadio marassi. Secondo gol quasi in fotocopia con quattro dei nostri a chiudere attratti dal pallone su un passaggio nel cuore dell'area di rigore...tocco furbo a smarcare il solitario pazzini che ci infilza per l'ennesima volta. Un gol da polli come tutti quelli che prendiamo. Reazione? Nemmeno l'ombra. Passa tutto il secondo tempo al piccolo trotto senza che si riesca a fare due passaggi di seguito. Poi scoppia il bubbone del nervosismo. Zarate si rimedia il rosso per almeno tre gare le sue lacrime fanno soffrire ma anticipano quelle dei tifosi a fine stagione. Reja rimedia la seconda espulsione e doveva essere quello che doveva tranquillizzare l'ambiente...LOTITO fugge mentre l'ennesimo stadio ci urla dietro SERIE B!
CI ANDREMO in serie B ormai ne sono sicuro. Sono convinto dalla nullità che circonda e di cui è ostaggio questa squadra. Una squadra che non sa come giocare che improvvisa e lo fa pure male. Una squadra di finti giocatori e di mediocri se non pessimi uomini. Nessuno che giochi per la squadra tutti per il loro egoismo. Toccherà a noi domenica provare a dare una scossa allo stadio. Se falliamo anche domenica col BARI è la fine anche perchè dietro non possono sempre perdere. Bastava centraee un paio di risultati e ci saremmo tiratri fuori (guardate il bologna) invece galleggiamo ancora nella emlma questo significa che nelle corde non abbiamo ne la condizione psicologica, mentale e fisica. MAI VISTA UNA SQUADRA COSi scarsa da quando seguo la lazio perfino in B negli anni 80 c'era più qualità! NON CI MERITANO Ma il nostro dovere è quello di stare vicino a questi infami fino a che la parola fine non sarà scritta. Se poi la parola sarà B saranno Affari loro!
SOLO LA SSLAZIO1900...

Ciao Yashal!