08 feb 2010

Per la serie (B) così non ci salviamo sicuro!!!

Amarezza, tristezza e nostalgia dei bei tempi andati. Bisognava vincere e scacciare i brutti pensieri della retrocessione e invece l'incubo è diventato fin troppo reale. La Lazio, di fronte ai molti tifosi accorsi allo stadio con la speranza di vedere più qualità grazie ai nuovi rinforzi, è crollata definitivamente e senza via di scampo. Non ci salviamo, non possiamo semplicemente perchè squadre come il Catania, il Bologna ed il Chievo sono abituate a giocare in situazioni critiche, ieri i rossoazzurri hanno dimostrato quella grinta e quella furbizia che manca ai nostri giocatori. Si gioca (per queste squadre) con il sangue agli occhi, non si lasciano spazi, non si rischia quasi nulla in difesa ma soprattutto se trovano un gol così importante, si attaccano al risultato come se fosse l'ultima cosa da fare prima di morire. Bravi! La Lazio? è una squadra così detta nobile che non ha mai frequentato i bassi fondi e dunque si ritrova a non saper gestire determinate situazioni. Nella partita di ieri, si è vista tutta la sua incompetenza: dopo aver subito il gol (del tracollo) si è spenta lentamente anziché lottare fino alla fine per un misero pareggio. Pensare che la partita non era cominciata male, anzi: sembrava che i nuovi acquisti avessero dato quella qualità che decisamente mancava ai biancocelesti. Dias in primis, peccato però che verrà ricordato dai cronisti solo per l'errore sul gol di Lopez. Hitzlsperger ancora un pò lento, giocatore di qualità ma in evidente difficoltà di fronte ad una nuova realtà calcistica. Meno bene l'ex genoano Biava. Insomma sembrava ma poi...!E adesso? adesso Lotito parla di panchina bollente e probabile esonero di Ballardini. Adesso??? Questo allenatore ha praticamente cancellato anche quel minimo di bravura presente nei giocatori. Basta pensare alla passata stagione di Mauro Zarate e Alexsandar Kolarov, due veri campioni, che non sono più in grado di cambiare il corso della partita. Non ha dato gioco, personalità e convinzione alla squadra che si è giustamente persa per la via. Ogni domenica propone un nuovo modulo tanto per dare ancora più confusione ai giocatori. biancoceleste. Insomma parlare solo oggi di probabile esonero è davvero squallido, squallido come questa società di cui ho già più volte espresso tutto il mio disprezzo. Mentre io scrivo questo piccolo post, il caro presidente sta decidendo sul destino di Ballardini, ma la notizia certa è che tolto quest'ultimo arriverà al massimo un Camolese o un Arrigoni che con tutto il rispetto non sono certo nomi dal passato vittorioso, anzi...Ecco spiegato il titolo del post. Unica nota positiva di questa domenica è la notizia di un possibile reintegro di Ledesma. Sembra infatti possibile il suo ritorno in maglia biancoceleste. I giornali italiani, scrivono di una squadra senza cattiveria e foga agonistica, senza un minimo di attaccamento alla maglia. Scrivono di un terz'ultimo posto strano per il nome e per la storia di questa società ma alla fine nessuno crea un caso talmente deciso da poter smuovere qualcosa lassù, al vertice. Capitolo tifosi: durante la gara e soprattutto dopo il gol, l'Olimpico è esploso in una dura contestazione verso società e mister. Contestazione che va avanti da mesi ma che, vista la delicatissima situazione in classifica, non può che crescere. Al termine della partita i tifosi della tribuna Monte Mario si sono avvicinati a Lotito, costretto ad allontanarsi velocemente con la sua scorta, mentre in curva Nord venivano bruciati i seggiolini. Purtroppo nessuno prenderà a cuore questa nostra situazione, perchè non abbiamo i soldi, perchè non sono nomi importanti quelli della S.S. Lazio, perchè la serie A andrà avanti anche senza di noi, noi che continueremo a combattere un cancro di cui non si conosce ancora la cura.

16 commenti:

marco99 ha detto...

Riguardo l'esonero potrei dire meglio tardi che mai.
Ballardini è ormai indifendibile.

Riguardo i giornali ed i mezzi d'informazione che tu citi ti dico di scordarli, sono quattro anni che trepidano solo per moratti.Lasciali stare.

Cmq con un cambio d'allenatore secondo me vi rimettete in sesto in poco tempo.

ciaoo

alfredo ha detto...

yashal...PURTROPPO potremmo spendere fiumi di parole ma la situazione non cambierebbe. chiunque avesse avuto un pò di sale in zucca avrebbe esonerato questo demente dopo le prime 10 giornate di campionato. perchè è vero che partiva senza ledesma e pandev ma cribbio uno straccio di gioco ad una squadra glielo devi dare...due schemi offensivi un equilibrio deve essere garantito da un allenatore che si professa profeta del nuovo calcio. Invece quello che per tutti è sconatto per la triade del disonore non è! Così ci hanno detto prima che fra tre anni la lazio era pronta per lo scudetto, poi che la squadra era più forte dello scorso anno, poi che la champion era a 5 punti, poi che erano leggermente preoccupati e infine che ono molto preoccupati. ha una rosa di 40 giocatori e non riesce a trovare un equilibrio. ha i giocatori che catania bologna siena e atalanta non hanno ma fa giocare la squadra peggio del Pro recco...ma ancora sta in sella e non molla mentre tutti i giocatori lo hanno mollato. Si proprio così i giocatori hanno mollato perchè quando vedi uno come zarate ormai prigioniero come kolarov del suo egoismo, quando vedi che i giocatori trotterellano come se stessero facendo una partitella da derby del cuore beh allora alziamo le mani...anche se le mani andrebbero alzate in maniera diversa...andrebbero presi a schiaffi e sasssate come qualche anno fa...ma questa situazione societaria assurda ha fatto venire meno anche la voglia di reagire e far cambiare le cose. Questa getsione ci ha annientato a tutti giocatori, tifosi e istituzioni...hai ragione YASH siamo divoato da un male incurabile senza la posibilità di reagire..è una situazione che si è incancrenita...e non credo che il reintegro di ledesma sia la panacea al male...Ormai siamo scivolati, è stata persa la testa, persa la dignità, perso l'onore...e inoltre abbiamo tutta una l'altra parte della città con la loro stampa intimidatoria che ci spinge nel profondo baratro. Andremo in B...come ci siamo andati altre volte...ma stavolta sarà dura risalire (vedi torino e verona) anche perchè è un calcio diverso dove se non hai i soldi non ti si fila nessuno e chi ci affonda godrà di questo. Ma noi tifosi saremo sempre accanto alla lazio anche se dovessimo ripartire dai dilettanti...Lo hanno fatto alte squadre altre tifoserie...l'importante è riacquistare la lazialità...nella squadra e in chi gestiràla presidenza. LOTITO? BALLARDINI? TARE? beh una sola speranza...CHE DIO LI FULMINI!

Francesco ha detto...

Complimenti...le tue parole, precise e cariche di passione, evidenziano al meglio la situazione in casa lazio...io sono davvero sorpreso di vedere questa squadra così giù, fossi il presidente caccerei subito l'allenatore, anche se poi a pensarci bene nn vedo sulla piazza grandi nomi..è una situazione difficile, se dovesse rientrare ledesma sarebbe un bel colpo a centrocampo, servono almeno 2 vittorie di fila per rifiatare, questa squadra ha i numeri e i mezzi per ottenerle, bisogna fare capire ai giocatori( zarate in primis) che la salvezza è una cosa seria e che bisogna giocare con il sangue negli occhi in ogni partita..ciao

MaryKillLotito ha detto...

Non so davvero che dire...
Mi sono stufata anche di parlare, discutere, arrabbiarmi. Ieri abbiamo toccato il fondo, almeno spero, perchè se andiamo più giù di così è finita!
Ballardini è un uomo di merda che si permette di dire a noi tifosi che dobbiamo stare vicini alla squadra...è lui che dovrebbe starne lontano! Noi siamo sempre lì, a tifare, a sostenere la nostra squadra nonostante questo tracollo vergognoso ma adesso vogliamo quello che ci spetta: vittorie! Vogliamo vedere una squadra che lotta, che ci mette il cuore e si aggrappa con le unghie alla serie A; vogliamo un allenatore che sia in grado di preparare i giocatori, di spronarli, invogliarli e che abbia orgoglio, voglia di vincere e salvarci. Si, ora è tardi e non è facile trovare un sostituto degno dei nostri colori, ma francamente penso che peggio di così non si possa stare.
Io spero che quella merda umana, quello schifo di presidente che ci ritroviamo usi ogni arma in suo potere per tirarci fuori da questa situazione imbarazzante e pietosa, perchè è lui che ci ha portato a fondo e ora sta a lui farci risalire.

CLAUDIO LOTITO GUARDA CHE HAI FATTO, SE ANNAMO IN B SEI UN UOMO MORTO.

Sempre forza Lazio!

Vincenzo ha detto...

Beh yashal state vivendo una situazione davvero tragica. Il presidente è un incompetente, l'allenatore idem e la squadra non segue piu l'allenatore da non so quanti mesi.

Una cosa però non la perderete mai, la dignità! La dignità di sostenere sempre i vostri colori e sottolineare quali sono i problemi che vi affliggono, senza andare a cercare scuse stupide e folli come altri fanno (vedi i gobbi).

Via subito Ballardini e prendete un allenatore "sanguigno" che possa far resuscitare il carattere della Lazio!

PS: se l'informazione è gestita da Moratti allora Berlusconi è un pescivendolo e tuttosport è un fumetto di tom&jerry!

Yashal, mi raccomando, non perdete mai la vostra dignità che è sacra! Lasciate questa oscenità ad altri...

Un saluto, Vincenzo.

yashal ha detto...

Grazie amici! Grazie del sostegno!

AndreaRoss ha detto...

Ciao Yashal...
...ho deciso di passare di qua per dare supporto a voi amici laziali. La situazione è difficilissima, delicata. Su Lotito poco da dire, ha gestito il mercato in modo indecente (nonostante ritenga i vostri acquisti di qualità, certo fare debuttare Dias in una partita del genere si sapeva che era rischioso...). Quello che secondo me servirebbe è un bel cazziatone a tutti i giocatori, ma non da parte dell'allenatore o del pseudo-Presidente, bensì di qualche tifoso, che andasse a ricordargli ai giocatori cosa significhi vestire una maglia che ha storia. Anche noi nero-azzurri abbiamo passato anni bui e tante volte avrei voluto andare, giocatore per giocatore, a spiegare cosa significasse per noi tifosi TIFARE UNA SQUADRA. Un abbraccio e vedrete che vi riprenderete, la Serie B fa paura a molti, compreso chi va in campo.

4EverInter ha detto...

Cosa dire della situazione ?
A volte é meglio stare zitti...ma una domanda Yashal mi viene spontanea e voglio sapere la tua opinione : Non ci sono dei giocatori che stanno remando contro per vendetta ( contro Lolito e Ballardini !) o semplicemente perché con una Lazio in B se ne potrebbero andare con le 1000 clausole che hanno nel contratto ?

JUVE 90 ha detto...

Yashal: Al di la del momento difficile mi piacciono gli interventi da veri tifosi come i tuoi o quelli di Alfredo.
Evito di dire "mi dispiace per la situazione della lazio". Quando uno si sente dire cose del genere è perchè è già morto. E' come Del Piero, il viale del tramonto l'ha iniziato quando i giornalisti che lo odiavano hanno iniziato ad acclamarlo. Quando purgava regolarmente l'inter non mi sembra avesse tante simpatie come ora.

JUVE 90 ha detto...

Vincenzo: da che pulpito viene la predica!!!! Evidentemente hai cancellato dalla memoria i ricordi di 4 anni fa. Peccato.
Dopo aver letto il tuo commento mi è venuta subito in mente questa frase "La gente si sa da buoni consigli sentendosi come Gesù nel tempio, la gente si sa da buoni consigli quando non PIU' più dare il cattivo esempio" Fabrizio De Andrè

yashal ha detto...

Non credo che sia nell'interesse di un giocatore scendere in B con una squadra. La loro credibilità come talenti potrebbe essere compromessa. Certo che ci sono gicatori che contrastano le scelte del mister ma come in ogni società avviene anche da noi che chi gioca meno protesta di più. Il problema è che la nostra come ho più volte detto è una pseudo-società che se continua a mantenere anche un allenatore che non è stato in grado di gestire i giocatori (tutti). Quindi intanto levare il secondo problema è la scelta più giusta ed intelligente che può fare Lotito (la prima è ovviamente fare i bagagli e lasciare liberi noi tifosi da questa società).
saluti laziali... in serie b

Francesco ha detto...

Sono d'accordo con yashal: nessun giocatore scende in campo per "perdere", il problema è che questo allenatore ( che molti ritenevano bravo, ma avete visto cosa sta facendo delio rossi con la stessa squadra che aveva ballardini a palermo?) fin da quest'estate si è trovato a gestire un gruppo spaccato ed in più c'erano i casi di ledesma e pandev...le sue colpe:1 -aver assecondato la società in questa folle gestione
2- non essere riuscito a creare un gruppo di giocatori su cui puntare fin dall'inizio
3- Aver fatto in modo di avere lo spogliatoio contro escludendo senatori come Siviglia, Rocchi, Foggia, Dabo...
4 - Non aver valorizzato Zarate
5- Non aver avuto l'orgoglio e la capacità di proteggere la squadra nei momenti difficili
6 - Non aver dato alla squadra nessun sistema di gioco
7 - Non aver puntato sugli unici giocatori di talento della lazio: Zarate - Rocchi - Foggia - Matuzalem- Kolarov - Ledesma
8 - Non essersi ancora dimesso ( ma si asa nel calcio è raro...)
Soluzioni?
1 - Prendere qualsiasi altro allenatore, Reja, va bene, ma Giordano e Camolese, no.
2 - Scremare il gruppo, nel senso che il nuovo tecnico dovrà scegliere 14 - 15 giocatori su cui puntare per la salvezza. Stop. Non è una scelta semplice ma indispensabile, perchè ci sono troppi giocatori alla lazio..
3 - Incrociare le dita e lottare per la salvezza...

marco99 ha detto...

x juve90
lascia stare vincenzo lui non riesce a godersi i tavolini dell'era kollina ed è ossessionato dalla juve.
che ci vuoi fare? ;)

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Mai avrei immaginato di vedere la Lazio impelagata nella lotta per non retrocedere, probabilmente ormai Ballardini non ha più la situazione sotto controllo e l'esonero potrebbe dare una scossa alla squadra anche se i nomi dei sostituti mi fanno rabbrividire...cmq ora voi tifosi dovete mettere da parte ogni polemica e fare quadrato per uscire da questa situazione, poi a stagione conclusa sarà giusto che i responsabili di questo tracollo paghino le conseguenze...ciao!

4EverInter ha detto...

Sono d'accordo con yashal: nessun giocatore scende in campo per "perdere"

Anche io sono d'accordo in ma solo in parte;quando i giocatori vogliono fottere l'allenatore non guardano in faccia a nessuno.Dopo la famosa conferenza stampa di Ballardini...molti giocatori se la devono essere legata al dito...e sicuramente qualcuno di loro probabilmente non si danna l'anima piú di tanto.Lo Zarate visto contro il Catania mi lascia molto perplesso per esempio !

C'èSolol'Inter ha detto...

Io sono convinto che la Lazio si riprenderà e non retrocederà!
Yashal ti voglio fiduciosa, fate sentire la vostra voce!!!
Forza, c'è tutto il tempo per rimediare e le potenzialità non vi mancano!
Quanto ai gobbi, che se non mettono in mezzo Moratti non sanno di che cazzo parlare, devo dire che sono solo dei miseri che senza rubare non sanno vincere ;)
ciaooooo
Sergio
C'èSolol'Inter!!!|ilblog