02 feb 2010

Fine mercato di riparazione. Ecco: Dias,Biava,G.Barreto,Golasa e Hitzlsperger.

Andiamo in ordine di acquisti. Il primo giocatore ha vestire la maglia biancoceleste è stato Gonzalo Barreto. Definito il nuovo Zarate, ha grandi colpi, si è messo in mostra nelle giovanili del Danubio e con la nazionale uru­guayana under 17.  Gonzalo Barreto era stato in prova al Chelsea e al Real Madrid. In Italia si era avvicinato a lui il Genoa, la Lazio lo sta­va seguendo in gran segreto, si è mossa nel­l’ombra e ha deciso di puntarci investendo circa tre milioni di euro. Starà a Ballardi­ni decidere come e quando impiegarlo. Il secondo giocatore è Eyal Golasa: un centrocampista di 18 anni. Nato a Netanya (Israele) è cresciuto nel Maccabi Haifa e da questo club il patron della Lazio Claudio Lotito lo ha acquistato. Un’operazione apparentemente come tante per chi tenta in extremis di ridisegnare il volto alla propria squadra in difficoltà. Si è accordato con il club biancoceleste per cinque stagioni, con ingaggio a salire da 350.000 euro l'anno. Intanto i giornali israeliani montano il caso della settimana. Il giovane calciatore potrebbe avere qualche difficoltà ad ambientarsi, dai tempi di Winter la tifoseria biancoceleste non aveva mai avuto un ebreo in squadra. Le voci di malcontento per il suo acquisto diventano sempre più numerose, da parte di una tifoseria di estrema destra. Io penso che Golasa si farà apprezzare per i suoi numeri, ma se così non dovesse essere, allora verrà contestato come tutti gli altri giocatori, senza distinzione di razza. Intanto Golasa giunto a Roma è subito andato al Museo Ebraico e alla Sinagoga, dove si è fermato a pregare per qualche minuto. Terzo acquisto, forse il più importante della stagione: Thomas Hiztlsperger. Ai microfoni ha detto " Per me è un privilegio, vado a giocare in un grandissimo campionato. I tedeschi hanno una buona tradizione in Italia e io spero di fare in modo che questa continui. La Lazio si è dimostrata molto interessata a me e non vedo l'ora di cominciare per questo club, per la splendida città di Roma e per la bellezza della nuova sfida". Il club biancoceleste non ha nemmeno un box all'Ata Quark Hotel, ma è comunque attivo sul mercato. Dopo un incontro all'Hotel Gallia fra Lazio e Genoa, si è conclusa la trattativa per l'acquisto del difensore rossoblù. Dopo Biava altro rinforzo per la difesa della Lazio. Si tratta di André Dias, centrale brasiliano del San Paolo, pronto per lui un contratto di tre anni e mezzo. Da definire gli ultimi dettagli dell'operazione, come spiegato da Gilmar Rinaldi, procuratore del giocatore. "Stiamo sistemando i dettagli del contrattto ma è già tutto definito. André firmerà per tre anni e mezzo con la Lazio ed è felice. Sarà un'ottima opportunità per lui". Non resta che attendere l'ufficialità dei cinque neo biancocelesti. Capitolo Ledesma, fumata grigia. L'Inter ha definitivamente detto no alle trattative per l'argentino, si era proposto nuovamente il Genoa ma la decisione del giocatore a questo punto sarebbe quella di approdare al City di Mancini. Forse a giugno o in questi ultimi istanti di mercato anche se terminato ufficialmente ieri sera. Dunque un benvenuto al nazionale tedesco, in scadenza di contratto a giugno con lo Stoccarda, è già a Roma per le visite mediche. E poi ancora acquisti importanti perchè parliamo di due difensori: Andre Dias e Giuseppe Biava. L'acquisto di quest'ultimo è stato confermato dal suo agente Giorgio Parretti, dichiarando l'approdo del calciatore genoano alla Lazio.

11 commenti:

alfredo ha detto...

Senza dubbio lotirchio si è mosso...a modo suo, male, nella solita maniera confusionaria e affrettata dettata più dall'impulso che da una strategia ragionata. ma ci siamo abituati. l'unica nota di spessore dovrebbe essere il tedesco Hitzlsperger che ha un buon calcio...e sopratutto quando vede la porta tiraaaaaaaaa!
Per il resto Due giovani di cui si dice un gran bene e due anzianotti di esperienza per lo meno BIAVA...questo DIAS è tutto d avalutare ha la faccia del boss di quartiere speriamo che almeno randelli TONI e company nel derby!

Rimango dell'opinione che se si fosse fatto mercato in estate avremmo avuto una squadra equilibrata, lontana dalla B e forse ancora in europa league nonostante il Gran Maestro di Calcio ballardini!

Capitolo Ledesma credo che la gestione scriteriata sia sotto gli okki di tutti...si perderanno altri 8/10 milioni in estate per l'egoismo del gestore maledetto!

l'unica cosa buona che potrebbe fare è reintegralo in rosa...ma sarebbe come chiedere la luna...Quindi mettiamoci l'anima in pace e titiamo a campare sperando in una complicata salvezza! Alè la LAZIO alè Yashal! :-D

marco99 ha detto...

In fin dei conti non è andata malissimo.
Lotito ha fatto meglio di tanti altri, juventus in primis.
Noi abbiamo preso paolucci che era già nostro sborsandoci sopra mezzo milione per poi farlo entrare al minuto 90 contro di voi.
Minuto 90, grazie Zac.
Il milan poi si è andato a cercar rogne con mancini che è fermo da due anni.. misteri di casa arzilla (milan).
dai che presto verrete fuori da questa brutta classifica.

Vincenzo ha detto...

Credo che degli acquisti l'unico davvero importante sia Hitzlsperger che può migliorare molto il vostro centrocampo. Se Lotito non fosse stato testardo ora avreste avuto i soldi per portare a Roma Ederson, gran talento. Peccato per voi. Noi ci siamo consolati con Mariga (anche se non mi convince molto...).

Un saluto, Vincenzo.

Francesco ha detto...

Biava e Hitz...sono ottimi acquisti: il primo eprchè è abituato a giocare nella difesa a tre, il secondo perchè ha esperienza internazionale, forza, velocità e tiro, e poi nn è neanche tanto vecchio, anzi...da questi acquisti, soprattutto da quello di Dias credo che Ballardini abbia in mente una mezza rivoluzione tattica, secondo me giocherà cos': 3-4-3, Muslera - Biava, Stendardo, Radu (Dias)- Diakitè esterno destro, Baronio, Kolarov e Hitzl..a sinistra, Mauri o matuzalem dietro Zarate e Floccari...ciao

Francesco ha detto...

mi ispira solo il tedesco perchè ha alle spalle un buon bagaglio di esperienze, Biava potrebbe essere una garanzia ma si poteva prendere un giocatore più giovane e non lo vedo meglio di chi c'è (Stendardo e Radu se giochi a 4 e nemmeno di Diakitè se giochi a 3).
Per chi viene da campionati stranieri a stagione in corso è sempre molto difficile.
Ma dove sono finiti i talent scount in serie B o Lega Pro (nome che fa ribrezzo)

alfredo ha detto...

Caro Francesco di gente che capisce di calcio ce n'è poca come pochi sono quelli che ora sanno giocare a calcio...un somaro te lo fanno passare per un cavallo di razza...è così che si rovinano i vivai...eppure l'Italia di ottimi giovani ne ha...ma alla fine credo che anche il calcio è un mercato saturo! Comunque mi trovi d'accordo...HITZ e Biava sono gli acquisti migliori...per il resto speranza! e un altra speranza che Baronio e Mauri non siano negli undici titolari!

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Sui giovani impossibile dare un giudizio ma almeno che non siano autentici fenomeni difficile che possano già dare un contributo quest'anno...Biava è un buon difensore, uno di quelli vecchio stampo che si appiccicano all'uomo, forse un pò troppo falloso, Hiztlsperger è decisamente un giocatore valido e d'esperienza, un buon acquisto che potrà fare bene...ciao!

Anonimo ha detto...

Da genoano posso dire che Biava è un grande acquisto, non dimenticate che è già arrivato Floccari e che per vostra fortuna non sia arrivato Maxi Lopez ma sia andato a Catania.
Su Ledesma l'ignoranza di Lotito non ha limiti ma anche il giocatore ha fatto la sua parte, metti due teste di ca++o a confronto e non ottieni niente,anzi peghgiori le cose perchè oltre a svalutare il giocatore devi comunque pagarlo una fracassata quindi sei cornuto e maziato
Di Golasa dicono un gran bene anke se qualcuno della nord l'ha già criticato solo perche è nato ebreo

Orgoglio nerazzurro ha detto...

Biava a parte, purtroppo non conosco gli altri acquisti, spero solo possano essere utili e diventare delle piacevoli sorprese in modo da poter garantire alla Lazio una posizione di classifica più consona.
Da interista mi spiace un po' per la questione Ledesma, in cui penso abbiano perso tutti.
Un saluto.

4EverInter ha detto...

Questa volta Lolito ha fatto qualcosa in piú per mettere Ballardini in condizione di avere una squadra piú lunga e migliore qualitativamente.Adesso dovrá essere l'allenatore a dimostrare le sue qualitá...e in fretta visto che il tempo stringe ...e il baratro della serie B é dietro é vicinissimo.
Ledesma meritava di piú...e non di essere trattato come fatto fino ad ora solo perché non ha voluto prolungare il contratto l'anno passato.!Spero che vinca il ricorso e se ne possa andare entro marzo !

alfredo ha detto...

Noto con Grande disgusto l'attacco mediatico degli organi di stampa TUTTI dal più democratico al più schierato, nei confronti della LAZIO e dei suoi tifosi accumunandoli sotto l'epiteto di RAzzisti e Nazisti...Beh credo che sia una cosa vergognosa e credo che sarebbe opportuno denunciare questi finti giornalisti che scrivono senza informarsio ma per sentito dire. Gli ultimi episodi di intolleranza sono datatati più di 10 anni fa quando certe manifestazioni erano un cult in tutte le curve italiane...di destra e di sinistra. Ora non ha più senso parlare di razzismo e nazismo dei tifosi soprattutto quelli laziali che da anni non sono più coinvolti in azioni teppistiche o scontri (tranne poer il caso di gabriele ma li c'era tutta la ragione di questo mondo)... Quindi non mi capacito delle becere insinuazioni sull'acquisto di Golasa e di Dias...mi senmbra che la lazio abbia avuto già in passato gente di colore e un ebreo come winter e non mi sembra che li abbiano rinchiusi nei lagher...AD OGNI MODO QUESTO CALCIO STRUMENTALIZZATO è SEMPRE PIù LONTANO DAL MIO CUORE... Alè la lazio! daje che ci salviamo!