26 gen 2010

(S)Vendesi giocatori, dignità e storia biancoceleste.

Alla fine, quello che motli tifosi temevano fin dall'inizio dell'era Lotito, sta accadendo veramente: la Lazio piano piano sta "morendo", e il suo sicario è proprio colui che avrebbe dovuto salvarla, il suo presidente. Diciamolo francamente, il signor Claudio Lotito ha perso completamente la testa, ha perso il controllo e anche la stima di quei pochi tifosi che fino all'anno scorso lo apprezzavano, anche. Sarebbe dovuta essere una stagione esaltante dopo le vittorie in Coppa Italia e Supercoppa, sarebbe dovuta essere la stagione del rilancio in campionato e in Europa, ed invece si è trasformata nell'esatto contrario. La classifica è disastrosa e la retrocessione in serie B, viste le ultime uscite, è più di una semplice e tragica eventualità. Le colpe sono tutte della società, tutte di Claudio Lotito. Si è lasciato soffiare via l'unico giocatore capace di fare la differenza, Goran Pandev, ovviamente a parametro zero convinto che la sua linea dura avrebbe pagato, che ingenuo(!) tutto per non dare al macedone gli stessi soldi che poi ha dato a giocatori (ex) come Cruz (!!) e Zarate, che è un buon giocatore, ma ancora non un fuoriclasse. Lo stesso trattamento è stato riservato a Ledesma, che al 70% andrà via a parametro zero, ma con l'argentino la situazione è stata ancora più paradossale. Si, perchè l'Inter era anche disposta a dare alla Lazio 6 milioni di euro più la metà di Krhin per il cartellino dell'argentino, senza aspettare il colleggio arbitrale, ed invece Lotito ha rifiutato (!!) questa offerta chiedendo all'Inter ben 12 milioni di euro per un giocatore che sta rischiando di perdere a 0. E' assurdo! E' inconcepibile che un presidente si comporti in questo modo, solo per interessi personali senza pensare al bene della squadra. Ma non è tutto, perchè la Lazio ha in rosa più di 30 giocatori, che non riesce a piazzare a nessuna squadra perchè trattare con Lotito è difficile e nessun presidente della serie A e d'Europa è disposto a pagare quanto il patron laziale chiede. Così, non essendoci nessuna cessione e quindi nessun guadagno, non ci sarà neanche nessun acquisto, caso mai qualche prestito, come è avvenuto con Floccari. Ora come ora si fanno i nomi di Eguren del villareal, un centrocampista mediocre, con le stesse identiche caratteristiche di Matuzalem, quindi acquisto inutile, poi si parla di Ricardo Costa del Wolfsburg, difensore centrale ex nazionale portoghese oramai a fine carriera, infine si è fatto anche il nome di Plassis, giovane mediano del Liverpool che in premier ha collezionato pochissime presenze. Insomma da una parte si svendono, anzi si regalano i giocatori migliori e dall'altra si prendono in prestito calciatori mediocri andando ad infoltire un gruppo numerosissimo. E' veramente una situazione paradossale, Lotito( che ha anche la colpa di aver scelto in estate un allenatore incompetente, che rilascia dichiarazioni assurde e ha un attegiamento in panchina inconcepibile, visto che se ne sta seduto tutto il tempo senza mai incitare la squadra, un allenatore che non ha dato gioco e personalità alla Lazio, che ogni domenica cambia modulo e interpreti, che quest'anno ha vinto solo 4 partite su 21 e sta trascinando la squadra nel baratro della serie B) sta uccidendo questo storico club della capitale, la prima squadra di Roma e lo sta facendo, purtroppo, ormai da tempo, fin dal suo arrivo. Questa è la realtà, ma quello che lascia più interdetti è il fatto che nessuno può fare niente per togliere dalle mani di quest'uomo la gloriosa società SS Lazio... Intanto stasera arriverà il verdetto definitivo sul caso Ledesma.

8 commenti:

marco99 ha detto...

Riguardo Lotito ho già espresso altre volte la mia opinione e all'inizio apprezzavo il suo tentativo di creare un calcio più "umano" e sopratutto un calcio in cui i giocatori non fossero sempre i padroni di tutto.
Certo stavolta sta esagerando e meglio avrebbe fatto a tenersi i gioielli di famiglia.
Sono invece d'accordo sul rifiuto a moratti perchè non credo che accettare la carità sia una cosa decorosa per un presidente di serie A.
Sei milioni all'inter li davano a recoba come premio "panchina". Figuriamoci.
Ledesma vale le cifre chieste da Lotito, se non di più.

marco99 ha detto...

Respinto il lodo dell'argentino per svincolarsi dalla LazioROMA, 26 gennaio - Il Collegio arbitrale ha respinto il lodo di Christian Ledesma ritenendo inammissibile la richiesta del giocatore di svincolarsi dalla Lazio. Conrariamente a quanto avvenuto con Goran Pandev, quindi, il centrocampista argentino non potrà rescindere il suo contratto con il club biancoceleste in scadenza nel 2011.

Bianco Su Nero ha detto...

a parte il fatto che lotito è il vostro cancro, ma come aveva detto il buon marco (mi sembra) in un suo intervento, quest'anno tocca a voi essere cannibalizzati dagli onestoni..
come avvoltoi sono pronti a regalare attenzioni alle società disastrate appena possono..

Vincenzo ha detto...

Il problema è capire cosa vuole fare Lotito coi suoi giocatori. Ricordo agli smemorati che l'Inter provò gia in estate a comprare Pandev offrendo una quindicina di milioni per un giocatore in scadenza ma Lotito ha sempre rifiutato cosi come ora sta facendo con Ledesma.

Quindi prima di fare disinformazione informatevi, perchè noi di certo non siamo avvoltoi, e credo che yashal, da tifosi obiettiva e intelligente quale ha dimostrato di essere, lo avrà già capito.

PS: io Ledesma lo lascerei volentieri a voi, ma se Ballardini e Lotito non lo fanno giocare...

Un saluto, Vincenzo.

marco99 ha detto...

quindi il discorso sarebbe questo; io ti offro una cifra e se tu la rifiuti io te lo prendo gratis?
ragionamento che non fa una grinza.
dunque da ora in poi o si risponde "signorsi" al padrone o sei fregato?
fate fate, il giorno che bisognerà avere i bilanci sani per davvero ci sarà da ridere.

alfredo ha detto...

Allora Lorsignori...
Credo che la strategia del Furbo Lotito è questa:
Intanto credo che Pandev non l'abbia perso a parametro zero...mi spiego meglio...pandev è andato ufficialmente all'inter a zero ma sono strasicuro che sottobanco il Buon Moratti abbia riempito le tasche del Sor Lotito con qualche milioncino di euro. Ovviamente l'affare si è fatto così perchè altrimenti se l'avrebbe venduto il Buon Lotito avrebbe dovuto reinvestire la cifra spintio dalla critica e dai giornalisti. Invece così i soldi sono andati nel suo Conto Corrente per pagare i Buffi che ha nella sua vita privata. Il caso LEDESMA invece è diverso...quello è un giocatore che tutti vogliono e nessuno lo piglia. Quindi sopravvalutato a 15 milioni di euro non lo vende manco all'emiro Moahammed che c'jha la sveja ar collo. E comunque do atto a YASHAL di pensarla esattamente o quasi come me. I nomi dei vari rinforzi fatti sono mediocri. In linea con chi gestisce MEDIOCRE! Eguren non è altro che uno di buona corsa e piedi mediocri...gli altri nomi fatti nemmeno li riporto per vergogna. RIPETO A TUTTI CHE CLAUDIO LOTITO E' UN SOLA, UNO CHE A NAPOLI CHIAMEREBBERO PACCO, PACCOTTO E CONTROPACCO. UN VISCIDO CHE GRAZIE ALLA LAZIO E' USCITO DALLA MELMA E è SALITO ALLA RIBALTA. SFRUTTA IL BLASONE DELLA LAZIO INUTILMENTE PER PIAZZARSI IN POLITICA E NELL'IMPRENDITORIA NAZIONALE. MA FALLISCE ANCHE Lì INFATTI SENZA SUCCESSO SI è VOLUTO CANDIDARE PER IL PARLAMENTO EUROPEO, POI ALLE REGIONALI DEL LAZIO E INFINE ALLA CORDATA ALITALIA...UN SOLA DUNQUE...UNO CHE NUN C'HA UN EURO DA INVESTIRE MA SOLO FUMO NEGLI OKKI COME I PEGGIORI BIECHI AGUZZINI!

FORZA LAZIO SEMPRE...

Vincenzo ha detto...

Noto con piacere che i tifosi laziali riescano a vedere le cose per come realmente stanno e non offuscati da profondi sintomi di rabbia repressa, mista a vergogna e tristezza.

Chiudo ricordando che Pandev è stato corteggiato fino all'ultimo anche da altre squadre per prenderlo a costo zero, tra cui anche l'onestissima Juventus. Ma Goran ha scelto la squadra più forte, tutto qui.

un saluto, Vincenzo!

JUVE 90 ha detto...

Vincenzo: be insomma, se ha riempito le tasche di Lotito non è stato mica tanto corretto.
P.S: per carità, gli onasti siete voi, e chi velo tocca quel titolo. E guai a dire il contrario, arriva subito la mannaia della censura (non mi riferisco a questo blog, ma a quello di cui ho parlato nel mio blog)