16 gen 2010

Sperando nel RitOrNo della serie A: Atalanta vs Lazio.



Poco tempo fa l'attenzione che i media e gli amanti del calcio riservarono per il classico di Spagna tra Barcellona e Real Madrid, tra i campioni di tutto ed i Galacticos, tra Messi e Cristiano Ronaldo fino a Kakà ed Ibrahimovic, ci proiettò in quella che è ormai la realtà amara del calcio italiano: superato, scadente. Chi non ricorda la meravigliosa finale di Champion's League nel 2003 tra Juventus e Milan? Champion's League tutta tricolore. La nostra amata Serie A è ormai passata di moda, superata dalla Liga spagnola e dalla Premier inglese. I calciatori fanno i "salti mortali" pur di approdarvi e gli allenatori preferiscono il calcio estero tra stipendi esosi e fama internazionale. Tornando a noi. Il girone di andata si conclude senza molte sorprese. L'Inter di Mourinho spadroneggia grazie anche ai suoi fenomeni, il Milan insegue senza troppe aspettative avendo offerto però al calcio italiano il nome di un buon allenatore come Leonardo. La vera sorpresa è il Bari di Ventura, accompagnato dal buon gioco del Cagliari. Le delusioni arrivano proprio dal club biancoceleste e da quello friulano e forse dal club torinese se di delusione si può parlare, occupando quest'ultima il terzo posto in classifica . Senza troppe lodi mantengono le loro posizioni Fiorentina, Genoa, Sampdoria e Napoli. Nonostante tutto crediamo in un girone di ritorno più emozionante. Atalanta vs Lazio. L'andata finì 1-0 gol di Tommaso Rocchi.
C'è grande attesa a Bergamo per la prima di Bortolo Mutti. Per la sfida con la Lazio l'ex allenatore di Cosenza e Messina riproporrà Doni alle spalle di Tiribocchi e spedirà Acquafresca in panchina.
Tra i biancocelesti Firmani prenderà il posto dello squalificato Kolarov. In attacco Mauri accompagnerà le due punte Floccari e Zarate. Nota negativa per il club romano è
l'assenza del brasiliano Matuzalem, alle prese con un problema muscolare al polpaccio. Ancora panchina per Foggia ormai ai ferri corti con dirigenza e allenatore.


probabili formazioni:

Atalanta (4-4-2): Coppola; Padoin, Talamonti, Capelli, Peluso; F. Pinto, De Ascentis, Guarente, Valdes; Doni, Tiribocchi. A disposizione: Consigli, Bianco, Chevanton, Caserta, Ceravolo, Pellegrino, Acquafresca. All.: Mutti

LAZIO (3-4-1-2): Muslera; Siviglia, Stendardo, Radu; Lichtsteiner, Brocchi, Baronio, Firmani; Mauri; Zarate, Floccari. A disposizione: Berni, Perpetuini, Diakite, Scaloni, Inzaghi, Rocchi, Makinwa. All. Ballardini.

2 commenti:

marco99 ha detto...

Purtroppo senza forse, senza forse.
Noi siamo una delusione e questo terzo posto insieme al napoli è davvero misero.
Per il resto sono d'accordo con la tua analisi.
LA seria A è questa piccola cosa che abbiamo davanti agli occhi ogni domenica e quando andiamo a giocare con le grandi in Europa piovono bastonate per tutti.

Vincenzo ha detto...

l'assenza di kolarov è pesante, però l'atalanta sta facendo acqua da tutte le parti.

Un saluto, Vincenzo.