31 gen 2010

Juventus-Lazio, mezza sconfitta per entrambe.





Diciamolo francamente: di questo passo si va dritti in serie B. E' stata una Lazio disarmante quella vista a Torino contro la Juventus: gioco inesistente, squadra che ha pensato solo a difendersi dall'inizio alla fine, punte isolate in avanti e incapaci di creare la minima occasione da gol.
Vero che la Juve ha grandi giocatori, ha ( nonostante il periodo nero) tanta qualità, ha cambiato allenatore e aveva bisogno di una vittoria a tutti i costi, ma è altrettanto vero che non si può andare a Torino e disputare una partita così orrenda, visto che la prima vera occasione da gol è capitata solo al 38'(!) minuto. Zac non fa il miracolo, ed una Lazio tutta difensiva, si salva. Si salva, sì ma solo la difesa, tutto il resto è stato ben al di sotto della sufficienza e la colpa è dell'allenatore. Buon voto per Kolarov,Radu, Diakitè e Stendardo, ma come si può schierare una linea di centrocampo composta da Baronio, Dabo e Firmani? Come si fa a far giocare contro i vari Cannavaro e Chiellini un ex giocatore come Cruz lasciando Rocchi in panchina, inserendolo solo dopo il rigore ( per altro inesistente) di Del Piero? Alla fine è arrivato il pareggio, ma per quanto visto durante la partita, onestamente, va detto che i bianconeri, nonostante abbiano palesato i soliti gravi problemi tattici e psicologici, meritava i tre punti. I gol? c'è voluto un (dubbio) rigore per fallo su Alex Del Piero a 20 minuti dalla fine per sbloccare il risultato, con il capitano pronto a battere Muslera. 1-0. Ma per divin volere, al 33' Zarate con un lancio illuminante ha sorpreso la difesa della Juve e Mauri in spaccata ha battuto Manninger. 1-1-. Non va bene, così si finisce davvero in Serie B, anche perchè le altre squadre, e parlo del Livorno, del Catania, del Bologna e dell'Udinese non staranno certo a guardare, come hanno dimostrato nelle ultime settimane. La sensazione è che Ballardini sia in confusione totale. La squadra, ogni domenica, viene puntualmente stravolta e ai giocatori manca quell'intesa che si acquisisce giocando insieme. Come se non bastasse, questa confusione, sembra averla anche la società ( altrimenti non si spiegherebbe la probabile cessione di Baronio al Bologna, ma perchè? Ma se era l'unico giocatore che la Lazio aveva nel ruolo di regista, perchè cederlo al Bologna??), ma questa, purtroppo, non è una novità. Ogni giorno si fanno i nomi di mille giocatori diversi ed ognuno in un ruolo completamente diverso. Si sa che questa rosa ha bisogno di rinforzi, ma nessuno sembra aver capito in quale zona del campo. Comunque sia, il mercato è finito e da lunedì bisogna cercare di andare avanti con i giocatori che ci saranno. La serie B è a un passo, il baratro è vicino, bisogna che la squadra e l'allenatore si rendano conto che non c'è più tempo per esperimenti tattici, malumori, tribunali e polemiche. Piaccia o non piaccia bisogna salvarsi, e per farlo c'è bisogno di tutti, ma soprattutto c'è bisogno di una squadra più coraggiosa di quella vista in campo a Torino. Alla fine, quindi, Juventus - Lazio finisce 1 a 1 e l'impressione è che si tratti di una mezza sconfitta per entrambe.

11 commenti:

JUVE 90 ha detto...

Non è una mezza sconfitta, è una sconfitta vera e propria. Almeno per noi. Per la lazio ho visto che alla fine gli andava bene, considerato l'atteggiamento piuttosto difensivo che ha tenuto per tutto l'arco dell'incontro. Al confronto con le ultime partite ieri non abbiamo fatto male. Anche se il rigore non esisteva avremmo meritato qualcosa di più.

Vincenzo ha detto...

Ciao yashal, è finita in pareggio perchè era il risultato piu giusto, ma c'è da dire che c'è stato un chiaro tentativo di rapina ai vostri danni!!!

Saccani juventino dichiarato inventa totalmente un rigore che poteva costarvi moooolto caro!

Nonostante questo avete pareggiato al primo affondo. Se solo aveste giocato per vincere....

Non arrendetevi, mi raccomando!

marco99 ha detto...

ovviamente il rigore non c'era, noi non siamo come gli interisti che negano l'evidenza da tre anni e mezzo.
Saccani si è inventato un rigore inesistente e la nostra storia e la nostra dignità ci consentono di ammeterlo serenamente.
Altri se lo sognano la notte un atteggiamento simile.

Venendo alla partita possiamo dire che il pareggio è giusto perchè in fondo a parte un possesso palla fine a se stesso non abbiamo mai creato occasioni particolari, salvo un palo esterno colpito da Diego.

La stagione è questa, la minestra è questa... peccato

ps
cruz è uno scandalo vivente come Amauri.
pps
vincenzo stai sereno sei troppo ossessionato dalla Juve goditi i tuoi cartoni e tavolini ;)

Vincenzo ha detto...

Io ossessionato? ahah.

Nel tuo blog si parla solo dell'Inter e io sarei ossessionato?

Comunque si vede come non negate l'evidenza, basti sentire cosa ha detto il vostro capitano sul rigore di ieri...

Vergognatevi!

Francesco ha detto...

commento giusto, sono contrario alla cessione di Baronio visto che la Lazio nn ha in rosa un giocatore adeguato nel ruolo di regista, ad essere sincero ieri, vista la situazione in casa juve, mi aspettavo una lazio più aggressiva...sul rigore, che dire? inesistente, è uno scandalo che gli arbitri continuino a fare questi errori in serie a...

Antonio ha detto...

Yarshal, capisco il momento, ma sei troppo dura stavolta. In fondo giocavate contro la Juve a Torino, e forse ieri era il momento peggiore per incontrarla..certo, non è stata una Lazio spumeggiante, ma alla fine portare un punto a casa non è un risultato negativo..semmai sono da vincere le gare interne e gli scontri diretti, quelli sì che sono decisivi per il vostro futuro.

Ciao!

4EverInter ha detto...

Purtroppo la rosa é quella che é ma Ballardini ci mette molto del suo in senso negativo.....

alfredo ha detto...

Come al solito squallida partita...non tanto per le occasioni da gol...ma per l'assenza di uno straccio di schema. L'uomo che parla a lle capre preferisce Cruz a Rocchi per un puro atteggiamento difensivista: infatti lo sfrutta per i calcioni laciati dai difensori e per svettare sui calci d'angolo che subiamo. Ma in attacco il giardiniere è evanescente non ne prende una di testa e lpunica che prende momenti fa un autogol. Tutto questo snatura zarate che sta li in mezzo al campo che spera gli capiti un pallone buono stavolta indirizzato sui suoi piedi. Di ieri sera va bene solo la grinta di alcuni giocatori...bastava un po più di coraggio e autostima e forse avremmo raccolto anche di più perchè la juve è davvero in difficoltà. Lo testimonia il primo affondo e la rete subita. Ma di questi tempi teniamoci il punto che coi fa stare a galla e domenica col catania inizia il vero campionato della lazio se si vince la salvezza non è un utopia. Per il mercato...beh solita confusione lotitiana...ossia il caos creato da un uncompetente!
ciao YASH...alè la lazio!

marco99 ha detto...

vincè visto che già siamo stati ripresi una volta direi che è il caso che commenti come "ridicoli" o "vergogna" verso la Juve li riservassi al tuo blog..
poi fa come ti pare, cmq confermo, rasserenati, kollina vigila su di voi ;)

Andrea ha detto...

www.pianetasamp.blogspot.com

Sono d'accordo con Antonio, credo anch'io che tornare da Torino con un punto sia comunque un risultato positivo, affrontare una squadra reduce da un cambio di allenatore è sempre delicato...ciao!

Francesco ha detto...

buon punto in fin dei conti, però col Catania servirà un atteggiamento ben diverso